Rogliano, protestano i dipendenti della Presila Cosentina impegnati nel servizio di raccolta differenziata dei rifiuti

DA ALCUNI giorni manifestano davanti al municipio di Rogliano i dipendenti della Presila Cosentina Spa. La protesta – pacifica  e senza sospensione del servizio di raccolta della differenziata – nasce all’indomani “dell’ennesimo impegno non rispettato dai vertici aziendali della Presila e dello stesso amministratore delegato che – fanno sapere i sindacalisti interessati – più volte incontrando i sindacati e gli stessi dipendenti aveva calendarizzato, nell’imminente, lo sblocco delle mensilità dovuto ai lavoratori oltre alle spettanze previste nel contratto sottoscritto”. Dal sindacato Fit-Cisl il segretario regionale Gianluca Campolongo: “siamo profondamente amareggiati degli impegni disattesi dai vertici della Presila Cosentina. Gli stipendi, le spettanze dovute ai lavoratori sono un loro diritto. Fino ad oggi si sta provvedendo a svolgere il normale e dovuto servizio. Nelle prossime ore decideremo come proseguire con la nostra protesta. Non è improbabile la sospensione della raccolta.” Solidarietà arriva anche dal primo cittadino del Comune di Rogliano Giovanni Altomare: “in riferimento alla protesta messa in atto dagli operai della Presila Cosentina S.p.A. relativamente al ritardo dell’erogazione dello stipendio, l’Amministrazione comunale di Rogliano nell’esprimere la propria solidarietà e vicinanza ai lavoratori, tiene a precisare che ogni atto amministrativo e contabile è stato posto in essere nei confronti della Società. Pertanto, il luogo della protesta ha solo un significato simbolico e nulla ha a che vedere riguardo alle giuste spettanze dei lavoratori”.

Massimiliano Crimi

Data: 31 ottobre 2019.

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com