Suoni e atmosfere d’altri tempi a Carpanzano con la performance degli Of New Trolls

UN RITORNO al passato come è capitato spesso a Carpanzano in tarda estate o nelle prime giornate d’autunno. Il borgo del Savuto ha ospitato gruppi musicali tra i più famosi degli Anni Sessanta e Settanta. Eventi che hanno richiamato appassionati da più zone del Cosentino per un coinvolgente “amarcord” di canzoni e sentimenti. Nei giorni scorsi è toccato agli Of New Trolls, formazione “derivata” dai New Trolls. Band, quest’ultima, molto amata ed apprezzata in ambito pop-rock, inizialmente composta da Vittorio De Scalzi, Nico Di Palo, Giorgio D’Adamo, Mauro Chiarugi e Gianni Belleno, nel cui repertorio si apprezzano canzoni come “Signore io sono Irish” (1968), “Una miniera” (1969), “Once that i prayed” (1972), “Bella come mai” (1976), “Quella carezza della sera” (1978), “Là nella casa dell’Angelo” (1980), “Quelli come noi (1992), “Alienati liberi” (1997) e altre. I New Trolls, ricordiamo, hanno collaborato (in gruppo o singolarmente) con grandi interpreti ed autori, partecipando ad eventi di notevole rilevanza artistica. Per loro, un discorso a parte merita il filone “progressive” legato al genere rock ma più complesso dal punto di vista stilistico-musicale (anche per la presenza di elementi di musica classica) sperimentato con l’album “Concerto grosso” alla cui realizzazione, nel 1971, contribuirono il compositore Luigi Enrìquez Bacalov e il paroliere Sergio Bardotti. Si tratta di una produzione di successo che contiene il brano Shadows (dedicato a Jimi Endrix), seguita nel 1976 da Concerto grosso n° 2, oggi pietra miliare della musica d’autore italiana. Diverso e comunque interessante il discorso per Concerto grosso n° 3 pubblicato nel 2013. Tra i capolavori dei New Trolls va annoverato pure “FS” (1981) l’album-concept composto da nove pezzi, contraddistinto da belle vocalità e virtuosismi musicali, che rappresenta una delle migliori proposte degli Anni Ottanta, in ambito discografico. Nata a Genova, proseguita lungo un percorso artistico memorabile, l’esperienza dei New Trolls è stata caratterizzata, nel tempo, da cambi di nome, di formazione e dalla presenza di altri componenti (tra questi Ricky Belloni e Giorgio Usai). A Carpanzano il programma predisposto in occasione della Sagra della Castagna ha previsto l’esibizione di Gianni Belleno, Nico Di Palo, Umberto Dadà, Stefano Genti, Nando Corradini e Roberto Selvatici. Una performance (nelle foto) che ha consentito di rivivere parole, suoni e atmosfere di altri tempi.

Gaspare Stumpo

Data: 20 novembre 2019.

Fonte: ‘Parola di Vita’.

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com