Il “roglianese” Frammartino trionfa tra i cantautori a Sanremo Senior. Applausi per “Tu che mi stai accanto”

“Perché Sanremo è Sanremo” rimane pur sempre, squisitamente, il jingle della kermesse musicale più importante d’Italia legata ai big della musica nazionale. Annoverare semplicemente la parola Sanremo nel curriculum di ogni cantante è sicuramente una grandissima soddisfazione. Anche se il teatro non è l’Ariston, se non trattasi del più seguito Festival che fu del “super Baudo”, se la competizione è Sanremo Senior. In quanti, non avendo avuto fortuna come i vari Pausini, Ramazzotti e via discorrendo, vorrebbero, anche per un solo attimo, entrare in scena a Sanremo. “Quando l’assistente invoca il tuo nome, invitandoti ad esibirti sul palco … è proprio in quel momento che prendi coscienza di trovarti nel luogo giusto”. Per il 2019, a Sanremo Senior, quarta edizione, nella città dei fiori, nel teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo trionfa fra i cantautori Rosario Frammartino (nella foto). Evento visto da più di ventitremila spettatori in streaming, in un teatro che ha segnato il tutto esaurito. L’applauso è per lui e per il brano “Tu che mi stai accanto”. Amore immenso per la musica. Compositore di origine roglianesi, piemontese per lavoro e famiglia. Scrive, canta e si mette in gioco, come in questo caso, nel turbinio di talenti over trentasei, al concorso partecipato da ogni parte d’Italia. “Tu che mi stai accanto” è un mix di emozioni. Dolce è il suono del piano che accarezza le parole. Poesia che conquista al primo ascolto. Rosario Frammartino è un voce matura, i suoi sono testi pensati, mai scontati. Nessuna ricerca del consueto scrivere per un mercato da hit parade, le sue composizioni (da qui l’invito all’ascolto) possono realisticamente confermare che nella musica c’è ancora spazio per le belle parole, per la ritmicità e la dolcezza. Figlio di Calabria, talento innato. Non è la prima volta che impattiamo con i suoi testi, non sarà l’ultima visto che la musica non ha età. E se per qualche capello bianco non lo si annovera tra i primi alla maratona di New York, poco importa, sarà primo al prossimo evento e saprà regalarci ancora una volta dolci note e testi da far battere il cuore. Complimenti!

Massimiliano Crimi

Data: 25 novembre 2019.

Fonte: ‘Parola di Vita’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com