Nuovo prestigioso riconoscimento al Matera Sport Film Festival per il documentario su Gigi Marulla

NUOVO prestigioso riconoscimento per “Gigi”, il film sul calciatore del Cosenza Calcio Gigi Marulla, che si è aggiudicato il premio per il “Miglior Documentario” alla nona edizione del Matera Sort Film Festival, svoltosi nei giorni scorsi nel capoluogo lucano. Il documentario, del regista Francesco Gallo, prodotto dalla “Rooster Produzioni”, con il sostegno del Comune di Cosenza e il patrocinio della Calabria Film Commission e realizzato dallo stesso Gallo insieme ad Jvan Sica, Francesco Vilotta, Francesco Abonante e Giovanni Perfetti, è stato proiettato al Cinema Piccolo di Matera ed è stato presentato dal giornalista cosentino Paride Leporace, direttore della Lucana Film Commission. Nel cast del film figurano i figli di Gigi Marulla, Kevin e Ylenia, insieme ad ex calciatori, compagni di squadra del centravanti rossoblù, tifosi ed amici.

“Gigi” ha sbaragliato l’agguerrita concorrenza di oltre 900 film, tra documentari e cortometraggi, provenienti da oltre 60 Paesi di tutto il mondo, pervenuti alla nona edizione del Matera Sport Film Festival, diretto da Michele Di Gioia.

Un risultato straordinario quello del documentario su Gigi Marulla conseguito in un contesto internazionale dedicato alla relazione tra Sport e Cultura, alla contaminazione tra differenti linguaggi espressivi e creativi per raccontare storie di sport. Il film su Marulla e la sua storia di calciatore, ma anche di uomo, ha battuto infatti, pellicole che sulla carta erano molto più accreditate, come “The Making of Mourinho”, prodotto dalla piattaforma inglese Dazn, “Il toro del pallonetto”, prodotto dall’Istituto Luce e “El numero nueve” (fuori concorso), il docufilm sulla vita di Gabriel Omar Batistuta, presentato a Venezia76 e alla Festa del Cinema di Roma 2019. In “Gigi” si racconta, attraverso le diverse testimonianze raccolte dagli autori, la storia, non solo sportiva, ma anche umana, di un campione dentro e fuori dal campo che ha scritto pagine indimenticabili della storia del Cosenza Calcio. Dal suo arrivo a Cosenza, nel lontano 1982, passando per lo spareggio di Pescara contro la Salernitana, fino alla sfortunata retrocessione in serie C del 1997. Spazio anche per il periodo vissuto dopo aver attaccato le scarpette al chiodo e la sua avventura nella scuola calcio Marca. “Di Gigi Marulla a Cosenza – sottolinea il giovane regista Francesco Gallo – ce n’è soltanto uno, indimenticato ed indimenticabile. Abbiamo cercato di omaggiare il nostro bomber raccontando la sua vita con un taglio diverso dal solito, mettendoci tutta la passione e l’amore, come si fa proprio con i miti e le leggende”.

Data: 30 novembre 2019.

Fonte: Comune di Cosenza.

Nella foto: il bellissimo murales dedicato al calciatore del Cosenza Calcio venuto a mancare prematuramente alcuni anni fa.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com