Rogliano, intestata aula della Scuola dell’Infanzia alla Memoria dell’insegnante Maddalena Cimmino

 L’Istituto comprensivo di Rogliano ha intestato un’aula della Scuola dell’Infanzia alla memoria dell’insegnante Maddalena Cimmino, venuta a mancare prematuramente alcuni mesi addietro. Particolarmente sobria e commuovente, presenti il marito Mimmo Altomare e la figlia Maria Marta, la cerimonia (nelle foto) ha segnato la partecipazione del sindaco Giovanni Altomare e del dirigente scolastico Aldo Trecroci. Quest’ultimo si è soffermato sulla figura della maestra scomparsa evidenziando “la dedizione e l’amore per l’insegnamento e per i bambini”. “Viveva la sua professione – ha ricordato Trecroci – come una scelta di vita”. Da qui la decisione di dedicarle l’aula principale del plesso di via Vincenzo Gallo. “Quella di Maddalena Cimmino – ha aggiunto Trecroci – è una memoria viva. La sua opera deve continuare attraverso il lavoro delle colleghe che hanno collaborato con lei in maniera proficua”. La scelta della scuola roglianese rappresenta “un gesto di grande civiltà nei confronti di una cittadina e di una educatrice. Per questo – ha affermato il sindaco Giovanni Altomare – l’Amministrazione comunale ha sostenuto con convinzione l’iniziativa del Comprensivo che rappresenta – ha detto – il giusto riconoscimento all’impegno di una persona che ha saputo contribuire alla formazione, quindi alla crescita della nostra Comunità”. All’evento hanno partecipato la professoressa Franca Bartucci, le insegnanti Graziella Altimari, Eugenia Greco e Tiziana Prezio, la rappresentante dei genitori Rossana De Rose, personale parascolastico e un nutrito gruppo di bimbi.

Gaspare Stumpo

Data: 03 gennaio 2020.

Fonte: ‘Parola di Vita’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com