“Cinghiali, situazione drammatica”. Il sindaco di Parenti espone i problemi in Regione

CINGHIALI nelle campagne e non solo. Dopo l’allarme lanciato dalle associazioni di categoria che da tempo denunciano devastazioni e gravi danni nei campi e colture, dopo il grido di allarme lanciato dagli agricoltori del Savuto che nella trasmissione webtv <CasaCrimi> hanno sollecitato interventi immediati, anche il sindaco di Parenti, Donatella Deposito (nella foto), si è detta preoccupata definendo la situazione “drammatica”. Lo scorso martedì appunto, dopo aver raccolto le istanze del territorio è stata ricevuta dall’assessore all’Agricoltura della Regione Calabria, Gianluca Gallo. Un dialogo franco e (si spera) incentrato ad una pronta azione. Impiegare i selettori per il contenimento del maiale selvatico. Ma il primo cittadino del borgo presilano ha chiesto di più: “servono più selettori e risorse per aiutare gli agricoltori che fino ad oggi stanno pagando a caro prezzo questa emergenza. Recinzioni, fili a bassa tensione e dissuasori hanno un costo, oltre ai danni già ingenti che gli imprenditori del mondo agricolo stanno registrando”. Sicurezza pubblica, allarme, per un comparto importante per la Calabria a vocazione agricola e reale visione del difficile momento post Covid-19 mette tutti d’accordo. Serve intervenire prima che sia troppo tardi mandando in fumo una stagione allontanando dal mercato i nostri prodotto del campo.

(Massimiliano Crimi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *