Rogliano: il “Santa Barbara” non è più Ospedale Covid

VUOLE essere una notizia positiva al tempo del Coronavirus. L’ospedale di Rogliano – il “Santa Barbara” – ha cessato nei giorni scorsi il suo ruolo post Covid all’interno dell’Azienda ospedaliera di Cosenza. Con l’ultimo dimesso, lo scorso fine settimana, viene a cessare la funzione di supporto della struttura al presidio Hub di Cosenza. Tutti gli ambienti sono stati sanificati e dovrebbe “ritornare attivo” il reparto di Medicina generale. A questo punto serve guardare allo “stop ospedale di scopo” come nota rassicurante in ottica del calo contagi e richiesta di ricoveri in Calabria. Ad oggi, infatti, dal bollettino regionale si registra un +2 (di soggetti positivi al test tampone) rispetto al dato precedente. Su Cosenza i numeri sono: 10 ricoveri in reparto, 236 in isolamento domiciliare, 185 guariti, e nota dolente 16 deceduti. Spetta ora alla responsabilità di tutti noi seguire attentamente i protocolli per arginare i contagi. Ricordiamo che il nosocomio del Savuto era stato individuato verso metà marzo come struttura d’ausilio al reparto di Malattie Infettive dell’Annunziata di Cosenza, per il ricovero di pazienti in via di guarigione prima del rientro definivo al proprio domicilio.

(Massimiliano Crimi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *