Covid-19. Catanzaro, dimesso dal reparto di Terapia intensiva il carabiniere in servizio a Rogliano

E’ STATO dimesso dal reparto di Terapia intensiva il paziente numero 5, in buone condizioni e in respiro spontaneo, ricoverato presso l’Azienda Ospedaliera Mater Domini di Catanzaro. Il Carabiniere di Rogliano era stato trasferito dalla Rianimazione dell’Ospedale Civile di Cosenza presso il Policlinico Universitario, centro di riferimento regionale per le gravi insufficienze respiratorie acute, perché in gravissime condizioni ed in pericolo di vita. Dopo sette giorni d’intubazione, coma farmacologico e tecniche di ventilazione artificiale, il paziente è migliorato, tanto da consentirne in data odierna le dimissioni nel reparto di Malattie Infettive. “Il carabiniere – fanno sapere i sanitari – è stato trattato sin dal suo arrivo nella terapia intensiva del Policlinico con alte dosi di eparina, la molecola che sembrerebbe essere l’uovo di Colombo per il trattamento del Covid-19“. Sale così a tre il bilancio dei guariti nella terapia intensiva del policlinico universitario. Un risultato che fa ben sperare ed in linea con i principali centri italiani.

(R.S.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *