Altilia, prima Santa Messa dopo la grave fase emergenziale. Celebrazioni anche a Maione

LA COMUNITÀ’ parrocchiale (di Altilia, ndr) ha partecipato con gioia alla prima Messa celebrata dal parroco don William Giuliano, all’aperto domenica 24 alle ore 10,00 a Maione, nella piazzetta dove è ubicata la statua di San Pio. In una bella giornata di sole si sono riuniti i fedeli, con canti liturgici, a salutare la prima Messa dopo la pandemia. I fedeli, con mascherine e nel rispetto del distanziamento, hanno ascoltato la Parola del Signore. In Altilia centro, la funzione religiosa, si è tenuta alle ore 18,00 nella piazza San Sebastiano, Patrono del paese, che ricade nei pressi della Chiesa di  S. Maria Assunta, monumento nazionale per la pregevole costruzione del campanile, in pietra locale, costruita dai famosi scalpellini del luogo.

La domenica 24 ricorre la festa dell’Ascensione, che ha un significato particolare per i credenti, ripartire con le celebrazioni liturgiche a seguito dell’accordo tra il Governo centrale e la CEI, nel rispetto delle misure di sicurezza. E’ stata significativa la presenza di tanti giovani nelle piazze del paese, assistendo con devozione alla Santa Messa.

Una funzione assente per quasi tre mesi, e che ha provocato una notevole mancanza per una comunità, dove i valori religiosi del cristianesimo risultano ben radicati nei secoli. Il parroco don William, nel corso della celebrazione, fra l’altro, ha illustrato le modalità e le regole da rispettare negli eventi religiosi. Al momento, purtroppo, vengono sospese le ricorrenze delle feste patronali, con le processioni per le vie del paese. Nel territorio di Altilia, i Santi da festeggiare sono Sant’Antonio e San Giovanni Battista nel mese di giugno, San Sebastiano nel mese di luglio.

Ci auguriamo che, se la curva dei contagi si manterrà bassa, anche per  queste ricorrenze si potranno regolarmente garantire gli indirizzi per la continuità di una secolare tradizione, gradita dalle nostre Comunità.

Fonte: Comune di Altilia (Cosenza).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *