Realizzare mascherine protettive mediante stampante 3D. Iniziativa del Fab City del Comune di Cosenza

Da un’idea della 3D di Reggio Emilia, per la realizzazione di mascherine protettive mediante stampante 3D, è nata l’iniziativa del Fab City del Comune di Cosenza – Servizio Formazione lavoro e del 3D Lab dell’Istituto Da Vinci – Nitti di Cosenza di mettere in rete esperti che, attraverso le più moderne tecnologie digitali, potessero collaborare in maniera sinergica al fine di contribuire a soddisfare la richiesta di un tale dispositivo per limitare il contagio del Coronavirus: mascherine economiche, realizzabili rapidamente e personalizzate per essere utilizzate da bambini, anziani e disabili.
Coloro che sono interessati a questa iniziativa possono acquisire le informazioni necessarie accedendo alla pagina Facebook Sviluppo&Lavoro – Comune di Cosenza.


La proposta scaturisce dalla fattiva collaborazione tra il Consigliere del Comune di Cosenza dr. Andrea Falbo, con delega alle strategie attive del lavoro, e il Prof. Bruno Gioffrè, dell’Istituto Da Vinci – Nitti di Cosenza e si colloca a pieno titolo tra le iniziative dello smart city che utilizza lo smart working quale modalità lavorativa, finalizzata allo sviluppo e all’innovazione, esempio di sinergia tra Scuola, Istituzioni, Territorio. La proposta si avvale, altresì, del contributo di tre professioniste che, in un momento particolare di emergenza sanitaria, hanno messo a disposizione della comunità cittadina esperienze, idee e professionalità maturate in ambiti diversi:
● la dott.ssa Adriana Chiappetta, Responsabile Fab City – Servizio formazione lavoro del Comune di Cosenza;
● la prof.ssa Anna Merlo dell’Istituto Da Vinci – Nitti di Cosenza che succede nella gestione del 3D Lab al prof. Bruno Gioffrè, che lo ha diretto negli anni passati;
● la sig.ra Filomena Celestino, tirocinante anno 2018/2019 presso il Servizio formazione Lavoro del Comune di Cosenza, specialista stampante 3D e redattrice della scheda #celafaremoinmascherina.
La sperimentazione continua attraverso la costituzione di un gruppo “chiuso” attivato sulla pagina Facebook 3D Social Smart Working Mascherina con Stampante 3D composta da makers che operano in tutta l’Italia, in contatto con un gruppo di spagnoli esperti in ricerca bio-medica, che intende sviluppare un progetto innovativo di mascherina i cui speciali filtri sono concepiti sui principi della dinamica dei fluidi. #celafaremoinmascherina

Fonte: Comune di Cosenza.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!