Savuto: in arrivo dalla Regione Calabria i fondi per il sostegno alle famiglie. A Rogliano poco meno di 30.000 euro

E’ PARI a dieci milioni di euro la cifra relativa ai fondi destinati dalle Regione Calabria ai Comuni Calabresi per il sostegno alle famiglie più bisognose nella fase emergenziale. Tra gli enti destinatari del Savuto anche Rogliano che percepirà una somma pari euro 29.753,44. Invece a Marzi andranno euro 5.045,06, a Santo Stefano di Rogliano euro 8.857,02, mentre a Mangone il trasferimento sarà di euro 9.619,86 (per gli altri Comuni del Savuto il riferimento è contenuto nella tabella sottostante che fa riferimento alla provincia di Cosenza).

L’iniziativa, che si caratterizza come primo passo di un intervento finanziariamente più corposo, è curata dal Dipartimento Lavoro, formazione e politiche sociali, nell’ambito del pacchetto “Riparti Calabria”, definito e presentato agli inizi di maggio dalla Giunta regionale presieduta da Jole Santelli. A promuovere e coordinare la specifica misura, l’assessorato regionale al Welfare, guidato da Gianluca Gallo. Dopo i fondi trasferiti dalla Protezione Civile ai Comuni per i “buoni spesa” nel bel mezzo della pandemia, ora l’azione è avviata dall’Ente regionale.
Spiega l’assessore Gallo: “già nei prossimi giorni la Regione procederà alla stipula di convenzioni con i Comuni, per far partire così gli avvisi pubblici attraverso i quali, da parte degli stessi Comuni, saranno individuate le famiglie cui assegnare, quale contributo una tantum, un buono spesa. Quest’ultimo, a seconda del numero dei componenti del gruppo familiare, potrà arrivare fino ad un massimo di 500 euro, 550 in caso di presenza di bambini di età inferiore ai 3 anni, da spendere per l’acquisto di generi alimentari, farmaci e parafarmaci, prodotti per l’igiene, beni di prima necessità»

(Massimiliano Crimi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *