Mendicino. Prima Messa per don Antonio Acri, il giovane giornalista diventato sacerdote

HA RICEVUTO il sacramento sacerdotale venerdì scorso, nella Cattedrale di Cosenza, per mano dell’arcivescovo mons. Francesco Nolè. Don Antonio Acri (nella foto), giovane giornalista originario di Mendicino, in provincia di Cosenza, ha celebrato la sua prima Messa nella Chiesa di Cristo Salvatore (foto sotto). Don Acri è nato il 1° dicembre 1994. Prima di entrare in seminario ha frequentato il liceo Linguistico “Lucrezia della Valle” del capoluogo bruzio. La sua vocazione è nata nella parrocchia del paese dove ha fondato l’oratorio “San Filippo Neri”. Iscritto all’Ordine dei Giornalisti, il neo sacerdote è particolarmente legato all’esperienza della sofferenza. Il suo impegno è riscontrabile molto spesso infatti nelle case di riposo e nelle strutture di assistenza sanitaria. «La nostra Comunità – ha detto don Enzo Gabrieli – è chiamata a vivere una gioia grande per questa ordinazione di un figlio della nostra Parrocchia». Assieme ad Antonio Acri, ricordiamo, sono stati ordinati altri due sacerdoti: don Rodolfo Bruschi (originario di Sartano) e don Manuel Iaccino (originario di Spezzano della Sila).

(Gaspare Stumpo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *