Rogliano, Tenuta Bocchineri location ideale di “Savuto Outdoor Experience”

SI E’ CONCLUSA la cinque giorni di “Savuto Outdoor Experience”. Promossa dall’Associazione Nazionale Italiana Rocciatori (ANIR) e tenutasi nella suggestiva e verdeggiante Tenuta Bocchineri. A pochi passi dal centro cittadino, a Rogliano, un ristretto numero di partecipanti, suddivisi per fascia d’età, nel rispetto delle vigenti norme anti-Covid, hanno seguito didattica naturalistica, camminato per sentieri, apprezzato e conosciuto la natura ed il suo habitat. Seguiti da personale qualificato, ogni giorno, i partecipanti al campo estivo hanno vissuto nuove esperienza, mostrando interesse, chiedendone tramite i propri genitori, una seconda edizione.

L’estate è arrivata. Le attività che quest’anno sono aperte al puro divertimento dei bambini, nel Savuto, al momento sono esigue, forse è il caso di scriverlo, stroncate dai protocolli di sicurezza e dalla relativa ricaduta di responsabilità sugli organizzatori. Ciò non significa, precisiamo, che in questo momento di grande difficoltà, incertezza e pericolo contagio, la sicurezza non debba prevalere su ogni attività. Ancor più se interessa bambini ed adolescenti. Ma i grandi spazi, le giuste precauzioni, evitando ogni tipo di assembramento, come nel caso dell’esperienza vissuta con “Savuto, esperienza all’aria aperta” ha dimostrato che esiste una via d’uscita. Un momento di ricreazione per giovani è possibile organizzarlo. Chissà se le Amministrazioni locali, scrutando meglio il territorio, considerata l’assegnazione di fondi regionali Calabria per i campi estivi, possano prendendo spunto dall’attività di Rogliano, coinvolgere associazione deputate per questo tipo di attività e organizzare una estate “a misura di bambino” in spazi verdi alla scoperta di Madre Natura.    

(Massimiliano Crimi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *