L’avvocato Angela Davoli eletta presidente della Rete dei Comitati Pari Opportunità degli Ordini Forensi della Calabria

SI E’ RIUNITA con modalità da remoto in data 11 luglio 2020 l’assemblea della Rete dei CPO della Calabria per il rinnovo delle cariche ed in tale sede è stata eletta Presidente all’unanimità l’avvocato Angela Davoli, (nella foto) presidente del Comitato Pari Opportunità presso il Tribunale di Lamezia Terme.

Vice presidente per il Distretto di Reggio Calabria è stata eletta l’avvocato Giuliana Barberi, presidente del CPO presso il Tribunale di Reggio Calabria, vice presidente per il Distretto di Catanzaro l’avvocato Rosa Masi, Presidente del CPO presso il Tribunale di Cosenza.

Alla Segreteria l’avvocato Teresa Battigaglia, presidente del CPO presso il Tribunale di Crotone.

L’avvocato Angela Davoli, già vicepresidente della Rete CPO Calabria ringrazia le colleghe per la fiducia accordata e ringrazia in particolare tutto il CPO di Lamezia Terme,  attualmente composto dagli avvocati Mariangela Longo, Mariannina Scaramuzzino, Rossella Bonaddio, Raffaella Mascaro, Barbara Caterina, Stefania Mazzei, Serena Perri, Francesca Longo, per averla fortemente sostenuta e coadiuvata, ricordando che continuerà a svolgere ancora con maggiore incisività il suo ruolo nelle P.O. in cui milita da molti anni con slancio ed impegno, è infatti al suo secondo mandato quale presidente del CPO di Lamezia Terme ed è presidente della Commissione P.O. del Comune di Soveria Mannelli.

Ha poi illustrato brevemente il programma per l’attività della Rete del prossimo quadriennio che vedrà la collaborazione con Enti e Istituzioni per apportare il massimo contributo nella lotta alle discriminazioni e alla violenza rafforzando il lavoro e le attività di prevenzione.

Il presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Lamezia Terme, avvocato Dina Marasco, esprime grande soddisfazione per l’importante riconoscimento al Presidente  del CPO Lamezia avvocato Angela Davoli alla quale esprime i più fervidi auguri di buon lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *