Coronavirus. Il bollettino (di oggi) della Regione Calabria

In Calabria ad oggi (16.04.2020) sono stati effettuati 19.209 tamponi.

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.009 (+46 rispetto a ieri), quelle negative sono 18.200.

Dei 46 positivi rilevati in data odierna, 36 appartengono al focolaio di Torano Castello (Cs) e si aggiungono ai 22 notificati il giorno 14 aprile.

Sono in corso di verifica ulteriori tamponi nel RSA di Torano.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: 60 in reparto; 2 in rianimazione; 89 in isolamento domiciliare; 27 guariti; 25 deceduti.

– Cosenza: 47 in reparto; 3 in rianimazione; 264 in isolamento domiciliare; 20 guariti; 21 deceduti.

– Reggio Calabria: 30 in reparto; 4 in rianimazione; 192 in isolamento domiciliare; 28 guariti; 15 deceduti.

– Vibo Valentia: 5 in reparto; 52 in isolamento domiciliare; 8 guarito; 5 deceduti.

– Crotone: 15 in reparto; 84 in isolamento domiciliare; 7 guariti; 6 deceduti.

Nel bollettino di ieri sono stati inseriti otto positivi relativi all’ASP di Reggio Calabria, ma si trattava di casi già noti (secondo e terzo tampone), per cui nella stesura del report odierno è stata rettificato il dato. È in corso un’ulteriore verifica ottenuta incrociando i dati provenienti dai Laboratori, dal Dipartimento di Prevenzione e dai Reparti di Cura, in maniera da appurare eventuali, seppur minime, discrepanze.

Le persone decedute vengono indicate nella provincia di provenienza e non in quella in cui è avvenuto il decesso.

I soggetti in quarantena volontaria sono 7232, così distribuiti:

– Cosenza: 1560.

– Crotone: 1478.

– Catanzaro: 1677.

– Vibo Valentia: 470.

– Reggio Calabria: 2047.

Le persone giunte in Calabria che ad oggi si sono registrate al sito della Regione Calabria sono 14.902.

Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale.

Fonte: Regione Calabria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *