“Oggi è la giornata del silenzio e della riflessione”. Il dolore della Comunità di Belsito

“OGGI è una giornata triste”. L’Amministrazione guidata dal sindaco Antonio Basile si è fatta portavoce dei sentimenti dell’intera Comunità di Belsito per esprimere da una parte sentimenti di gioia per la guarigione di alcuni residenti e dall’altra, purtroppo, tristezza per la dipartita di altri. Emozioni contrastanti in un momento storico in cui paura e smarrimento continuano ad alternarsi a sorrisi e speranze. Un tempo strano, sicuramente diverso da come all’inizio dell’anno l’avevamo immaginato. Mai, comunque, così distanti da amici, parenti e colleghi di lavoro o in attesa di conoscere, trepidanti (o in preghiera) la sorte di persone colpite dalla malattia o in precarie condizioni di salute. “Aspettavamo notizie positive, che sono arrivate e che ci portano la guarigione di nostri concittadini dal Covid-19. Ma restano in secondo piano rispetto ad altre bruttissime notizie. Due nostri concittadini non ci sono più. Uno in particolare – si legge nella nota diffusa dal Comune –  dopo essere stato a lungo ricoverato in terapia intensiva non ce l’ha fatta a vincere il Covid. Esprimiamo le nostre condoglianze e la nostra vicinanza alla famiglia Barberio-Naccarato. Gli stessi sentimenti raggiungano anche i familiari di un’altra nostra concittadina, deceduta per motivi non legati al virus. Condoglianze alla famiglia Spina-Sposato. Oggi è la giornata del silenzio e della riflessione”. Giustamente. Scriveva padre David Maria Turoldo: “dinnanzi a certi misteri è preferibile fare silenzio”.

(Gaspare Stumpo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *