Detenzione di sostanze stupefacenti, giovane finisce ai domiciliari

PROSEGUE senza sosta la lotta al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Cosenza nel Capoluogo bruzio.

Nei giorni scorsi, i Carabinieri del  Nucleo Investigativo, unitamente al personale della Stazione CC di Mendicino, nell’ambito di un servizio coordinato di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione ed al contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto un ventitreenne di Mendicino per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel corso del predetto servizio, i militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Cosenza, transitando in questa via Zupi, hanno sorpreso il ventitreenne mentre cedeva una dose di 5 gr. di marijuana ad un coetaneo. Nella successiva perquisizione domiciliare effettuata nella sua abitazione di Mendicino con il supporto dei militari della locale Stazione CC, lo stesso veniva trovato in possesso di 221 gr. di marijuana e 41 gr. di cocaina.

Il ragazzo è stato così dichiarato in stato di arresto e sottoposto agli arresti domiciliari su disposizione della Procura della Repubblica di Cosenza. Nel corso dell’udienza di convalida, il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Cosenza, nel convalidare l’arresto, ha disposto per lo stesso la sottoposizione agli arresti domiciliari. 

Fonte: Legione Carabinieri Calabria – Compagnia di Cosenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *