Rogliano, assembramenti e schiamazzi notturni. Un cittadino: “così rischiamo tutti, di nuovo”

Così rischiamo tutti, di nuovo”. La preoccupazione è seria e sentita. E’ quella di un cittadino, di un professionista stimato che a distanza di tre mesi è tornato nella sua residenza roglianese trovando, di primo acchito (e giustamente) “un rispetto delle regole imposte dalla quarantena pressoché totale”. Di giorno ma non di notte, almeno per quanto riguarda oggi. “Il peggio – scrive infatti l’interessato – si è palesato in tutta la stupidità, arroganza, maleducazione e ignoranza”. L’uomo ha chiamato in causa più gruppi di persone, soprattutto giovani, che avrebbero schiamazzato sostando “per due o tre ore” nella villa comunale anche senza mascherina “come se nulla fosse”. La denuncia è contenuta in un post apparso questa mattina su Facebook. L’uomo ha inteso informare il sindaco affinché tali episodi non abbiano a ripetersi, soprattutto in tempo di emergenza.

(Gaspare Stumpo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *