Migrantes Calabria. Fabiano: “accogliamo, non perdiamo l’umanità per colpa del Covid”

“LA CAPACITA’ di accoglienza che ci contraddistingue deve emergere anche ora, non possiamo perdere l’umanità”. Lo ha detto Pino Fabiano (nella foto), direttore Migrantes Calabria e direttore dell’omologo ufficio nell’arcidiocesi di Cosenza-Bisignano, a seguito della notizia di 17 persone di origine senegalese trovate positive al coronavirus nella città bruzia. “Quella che stiamo vivendo in questa fase dell’emergenza sanitaria è una situazione particolare, che ha al centro dell’attenzione soprattutto gli asintomatici”, evidenzia Fabiano, per il quale” il tema degli asintomatici non ha colore e bisogna uscire fuori rispetto a qualsiasi marchiatura, in quanto il Covid ci ha rivelato che siamo tutti fragili”. Fabiano evidenzia che “quella senegalese è una comunità inserita nel territorio, dove vivono famiglie, lavoratori e nuclei sociali”.

Per il direttore Migrantes, “Cosenza dimostra un doppio volto, da un lato quello della solidarietà e vicinanza e dall’altro c’è chi continua a fare fuoco. Speriamo che non ci ammaliamo di cattiveria e sguardo negativo verso i fratelli”.

Fonte: Agensir

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *