Rogliano, minoranze consiliari: “alle amministrative 2021 andremo compatti”

SE I MESI ESTIVI sono stati notoriamente blandi per dialettica politica, incontri e decisioni per il futuro, tutto questo non succede a Rogliano, almeno in casa centrodestra. Riunione dopo riunione si dibatte su temi di stretta attualità e in prospettiva. I gruppi Esserci per Fare e Un’Altra Rogliano non ammettono passi falsi: “lo dobbiamo agli elettori che chiedono un rilancio della nostra Città nella prossima tornata elettorale”.

Così fervono gli incontri unitari per un cronoprogramma che sappia catalizzare l’attenzione dei cittadini e richiamarli ad una politica attiva.

”Lavorare insieme – questo in sintesi il volere dei raggruppamenti – aprendo le porte alla società civile, all’associazionismo e a quanti intendono spendersi per e con idee nuove in favore della Città, oggi, nostro malgrado, sempre meno officina culturale. Bisogna ricominciare ad essere sempre più trainanti, anche per il bene della Valle. Ci presenteremo agli elettori – chiosano dall’opposizione – compatti e con un progetto che sappia dare impulso alla città da troppo tempo ormai paralizzata da una classe politica che non riesce a leggere le reali esigenze della collettività. Che sta implodendo per colpa del non governo”.

A quanto pare, dunque, i mesi di lockdown sono stati politicamente “terapeutici” per i due gruppi di minoranza che in questo periodo hanno cercato di fare sintesi unendo gli intenti rispetto agli anni trascorsi (quattro tra gli scranni dell’Assise per Mario Buffone, Giuliana Giuliani, Diego Sicilia e Cristina Guzzo) finalizzando l’azione in modo da “fornire un contributo nell’emergenza” e “arginare – spiegano – l’azione solitaria ed improduttiva dell’Amministrazione Altomare”.

Nessun toto nome sul candidato a sindaco da contrapporre al centrosinistra. Tornando alla prossima chiamata alle urne dal neo gruppo fanno sapere: “non è al momento questione di nome e cognome del nostro candidato a sindaco, certo è che sarà espressione di una persona, donna o uomo che sia, che sappia rimboccarsi le maniche dando il meglio per la nostra Rogliano. Una guida capace di fare rete tra i sindaci del comprensorio, avvicinare i cittadini alla politica e percepirne le istanze: nessuno deve più sentirsi isolato”.

(Massimiliano Crimi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *