Crosia, al via un piano storico di assunzioni. Il sindaco: “rigenerazione e rilancio della macchina comunale”

RIGENERAZIONE e rilancio della macchina comunale. Dopo circa un ventennio il Comune di Crosia è pronto ad attivare un piano di assunzioni, il più importante di sempre, per potenziare le risorse umane in forza al municipio e migliorare, così, i servizi al cittadino. Si partirà con la contrattualizzazione a tempo indeterminato dei 28 lavoratori appartenenti all’ex bacino Lsu/Lpu che diventeranno dipendenti dell’Ente a pieno titolo dal prossimo 31 dicembre. Contestualmente saranno avviate le procedure concorsuali per l’assunzione di sette nuove figure professionali.

Ad annunciare questo nuovo, straordinario e storico piano di intervento che interesserà per intero la macchina comunale, potenziandola li dove è oggettivamente carente, è stato il sindaco Antonio Russo (nella foto), ieri pomeriggio (lunedì 27 luglio) ai margini del Consiglio comunale che ha approvato il previsionale di Bilancio triennale 2020/2022.

«Finalmente – ha detto il primo cittadino – siamo pronti per avviare un’azione di potenziamento dell’organico comunale, partendo dalla definitiva stabilizzazione dei precari storici per i quali l’Amministrazione comunale ha già approvato l’atto di indirizzo ed il piano triennale del fabbisogno del personale e li ha trasmessi agli enti competenti, tra cui la Commissione per la stabilità finanziaria degli enti locali (COEL). Il quale – precisa il sindaco – si pronuncerà sul da farsi. Siamo fiduciosi del fatto che già prima della fine del 2020 si possa procedere alla firma dei nuovi contratti a tempo indeterminato part-time per i dipendenti ex Lsu/Lpu. Una procedura, quest’ultima, che potrebbe essere ulteriormente migliorata, stando le disponibilità economiche regionali e ministeriali, con la contrattualizzazione a tempo pieno. Non solo. Proprio in queste ore – annuncia il sindaco – stiamo definendo le procedure amministrative per la pubblicazione in Gazzetta ufficiale dei bandi di concorso per 7 nuove figure professionali part-time: un Istruttore direttivo urbanistico (D1); un Istruttore amministrativo (C1), un istruttore tecnico (C1) e quattro agenti di polizia locale (C1). Una speranza ed una prospettiva, che abbiamo sostenuto da sempre e che oggi arriva a maturazione per dare una prospettiva a tanti giovani disoccupati e all’incessante richiesta di lavoro. Non ci fermiamo qui – ha chiosato il Primo cittadino – perché oltre al piano del fabbisogno di personale è stato approvato il piano delle opere pubbliche che prevede nei prossimi tre anni un investimento di circa 20 milioni di euro in servizi e infrastrutture».

Intanto, ieri sera è stato approvato il Bilancio di previsione 2020/2022. Un piano che, come precisato dal sindaco e anche dall’assessore al ramo, Gemma Cavallo, oltre a prevedere lo storico piano di assunzioni, porta con sé anche quel carico di investimenti pubblici mirati a realizzare una città più europea e a misura di cittadino con nuovi servizi e infrastrutture. «I criteri fondamentali che hanno guidato la costruzione del bilancio – ha ricordato l’assessore Cavallo – e che ispirano la nostra azione amministrativa continuano ad essere l’ottimizzazione delle risorse a disposizione, l’attenzione assidua e rigorosa alla spesa e una politica prudenziale nella costruzione delle previsioni. Questi elementi hanno portato a risultati positivi soprattutto in termini di economia di spesa e di riduzione dell’indebitamento, e quindi devono essere consolidati. Per quanto riguarda le entrate tributarie – ha aggiunto – si confermano gli importi, i criteri e le aliquote già in vigore, che si erano dimostrate equilibrate e di buon senso. Continuerà con più forza – ha poi annunciato – l’azione intrapresa nel campo del recupero dell’evasione tributaria, azione che riteniamo doverosa e improntata a imprescindibili criteri di equità e di legalità».

Il Bilancio di previsione triennale 2020/2022 è stato approvato dal Consiglio comunale con i voti della maggioranza mentre la minoranza ha espresso voto contrario.

Fonte: Comune di Crosia (Cosenza)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *