Cosenza: Stefania Covello in visita all’Icsaic

L’assessore provinciale accolta dai prof. Masi e Falbo

 

L’ASSESSORE alla Cultura e Pubblica istruzione della Provincia di Cosenza, Stefania Covello, nei giorni scorsi ha visitato la sede dell’Istituto Calabrese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea. Struttura, quest’ultima, che fa parte della rete dell’Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia, presieduto dall’ex Presidente della Repubblica, Oscar Luigi Scalfaro. Stefania Covello è stata accolta dai professori Giuseppe Masi e Leonardo Falbo, rispettivamente, direttore dell’Istituto e responsabile della Sezione didattica, i quali hanno espresso  soddisfazione per la presenza dell’assessore, quindi gratitudine “per la fattiva collaborazione e il sostegno dell’Amministrazione provinciale”. L’occasione è stata utile anche per annunciare l’uscita del volume <La proprietà terriera nella Calabria di fine Ottocento>  che con ogni probabilità verrà presentato nei primi giorni di dicembre. Il libro, curato dall’Istituto e patrocinato dall’Amministrazione provinciale, ripropone alcuni saggi dello scrittore francese Georges Goyau e dello studioso agronomo cosentino Michele Fera. Fondato il 12 aprile 1983, l’Icsaic, ricordiamo, fa parte della federazione di istituti storico-culturali presenti in Italia. L’Istituto, che ha sede a Cosenza, si occupa con merito di ricerca, pubblicazioni, conservazione di atti, didattica della storia. L’Icsaic possiede una biblioteca, una emeroteca con periodici di difficile reperibilità nella regione (entrambe specializzate nella storia del Novecento calabrese e italiano), e un archivio cartaceo contenente una ricca collezione di documenti. All’Istituto Calabrese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea, che collabora con il mondo della scuola e dell’associazionismo, ogni giorno si rivolgono studiosi e studenti in prevalenza dell’Università degli Studi della Calabria.

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nella foto: Stefania Covello con i responsabili dell’Icsaic di Cosenza.

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com