Mangone, passaggio di cinture alla Dojo judo. Emozionati i piccolo judoka

A MANGONE lo scorso sabato. Tanti giovani sorridenti e molti emozionati, orgogliosi del loro percorso sportivo, hanno risposto in presenza al passaggio delle cinture della Dojo Judo nel cortile antistante la struttura di allenamento. Ad accoglierli e a stringergli la mano, Eugenio Remorini, istruttore e responsabile della gruppo di piccoli e grandi atleti. Dopo il lockdown un momento fortemente voluto dall’organizzazione per rivedere (e condividere) emozioni e futuro con i piccoli jodoka. Una manifestazione sobria che ha racchiuso in sé la voglia di ricominciare. Così il tecnico rivolgendosi ai ragazzi: “l’emergenza Covid ci ha tenuti lontani, un lungo periodo che mai ci auguriamo dover rivivere. Oggi, per noi tutti è un’arrivederci al prossimo anno. Il cambio della cintura di quest’anno è un momento importante che va oltre la disciplina sportiva. Facciamo emergere con forza i nostri valori: lealtà e fratellanza. È bello vedere che anche i vostri genitori vi seguono in questa attività. Avete superato un altro traguardo. Bravi a scuola, forti e coraggiosi nello sport”. Dismessa la vecchia cintura, consegnato il diploma, l’incontro si è concluso con una bellissima foto di gruppo.

(Massimiliano Crimi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *