Agazio Loiero a Rogliano

Visita nel Savuto del candidato a presidente della Giunta regionale

Il candidato per il centrosinistra a presidente della Giunta regionale della Calabria, Agazio Loiero, è tornato per la seconda volta nel Savuto per incontrare amministratori, uomini di partito e soprattutto cittadini. La visita di Loiero è  apparsa inquadrata in un progetto elettorale ben preciso: ampia permanenza sul territorio, anche nelle realtà  periferiche. “Governare per tutti” è stata, invece, una delle frasi che Loiero ha usato nel corso dell’incontro tenutosi nei giorni scorsi a Rogliano davanti ad una folta platea di astanti, durante il quale la discussione si è articolata su temi politici generali, ma anche su questioni locali con chiaro riferimento al lavoro, alla sanità  ed alle infrastrutture. Tematiche “calde” che il Savuto sta sperimentando ormai da anni e che in ogni caso rappresentano punti importanti nelle agende di politici e rappresentanti delle istituzioni. Sono ritornate  pertanto all’attenzione dei presenti la questione di Piano Lago e del suo sviluppo mancato, quella del presidio ospedaliero “Santa Barbara” e dei suoi tanti interrogativi, il disagio sociale e assistenziale sempre più evidenti e dannosi all’interno di alcuni strati della popolazione, la tutela dell’ambiente e la sempre aperta questione dei rifiuti. Argomenti su argomenti ai quali Agazio Loiero ha fornito un suo primo punto di vista, spronato, nell’occasione, dalle domande di Attilio Sabato e Geneviève Makaping. Un’insieme di tematiche (e problematiche) che il candidato del centrosinistra ha collegato spesso a situazioni o argomenti politici più generali. Per Loiero è importante “stabilire delle priorità ” e proporre un progetto di sviluppo “qualitativo e produttivo”, puntando sulle sinergie, garantendo valori. Una sorta di “patto regionale per lo sviluppo” che possa avvalersi di un modello politico stabile. Loiero, che anche stavolta non ha mancato di produrre critiche al modello federalista proposto dalla Casa delle Libertà , ha parlato anche di sicurezza, giustizia e ruolo delle donne in politica. Il candidato a presidente della Gad, al termine del dibattito ha incontrato pure una delegazione di lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità  del Savuto, ai quali ha dato disponibilità  per un incontro monotematico e soprattutto si è detto disponibile ad affrontare concretamente la vertenza che da più anni interessa l’intero bacino regionale di categoria.
 
G.S.
 
Nella foto: un momento dell’incontro.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com