Ads: il Ministro Gentiloni risponde a Giacomo Mancini

Interrogazione del deputato cosentino dello Sdi

 

E’ POSSIBILE che il ritardo delle infrastrutture in Calabria continui a pesare sull’economia della Regione anche nell’era digitale? Giacomo Mancini, deputato dello SDI, con un’interrogazione a risposta scritta ha portato la questione all’attenzione del ministro delle comunicazioni Paolo Gentiloni per sollecitare lo sviluppo del servizio ADSL in alcune aree del cosentino, in particolare nella zona del Savuto e delle Serre. All’interrogazione di Mancini, Gentiloni ha risposto evidenziando che la banda larga esula dal servizio universale, cioè da quei servizi che gli operatori del settore sono obbligati per legge a garantire a tutti i cittadini. Il Ministro delle Comunicazioni ha anche sottolineato come con la Legge Finanziaria siano state incrementate le risorse destinate agli interventi per la realizzazione delle infrastrutture per la banda larga.  Nel Mezzogiorno  arriveranno  10 milioni di euro per ciascuno degli anni 2007, 2008 e 2009 . Nel 2009,  ancora, saranno erogati altri 50 milioni di euro. Gentiloni ha, inoltre, chiarito che con il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri il 20 Dicembre 2006, è stato istituito il Comitato per la diffusione della banda larga sul territorio nazionale per assicurare l’accesso alla stessa  a tutti i cittadini in ogni parte del Paese. Il Ministro delle comunicazioni su sollecitazione del Deputato calabrese ha sottolineato che “Lo sviluppo del servizio ADSL rappresenta per il Governo una priorità”. Il deputato calabrese, da parte sua,  si augura che a questo costruttivo intervento del Ministro seguano delle azioni fattive che consentano ai comuni del cosentino e a tutte quelle aree penalizzate di colmare finalmente questo inaccettabile ritardo.     

 

 

Nella foto: Giacomo Mancini.

 

 

Fonte della Notizia: Segreteria on. Giacomo Mancini

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com