Rodolfo Falbo nuovo segretario dei Comunisti Italiani

Primo Congresso della sezione ‘Valle del Savuto’

 

LA NOMINA è avvenuta per acclamazione al termine del primo congresso della sezione ‘Valle del Savuto’ – che si è tenuto nella mattinata di ieri a Rogliano. Falbo guiderà un direttivo composto da  Franco Adamo, Donato Filice, Maria Grazia Fortino, Gino Pascuzzo, Valerio Rocca e Fausto Valerio. L’intera neo componente dirigenziale parteciperà al prossimo congresso provinciale. L’evento zonale dei Comunisti Italiani ha prodotto una interessante discussione, peraltro non priva di polemiche. In apertura, infatti, l’intervento di Falbo, dopo indicazioni più generali attinenti al ruolo del partito in ambito nazionale, con le critiche al passato Governo Berlusconi, il riferimento al “pericolo di rivincita delle destre” – ma anche all’affermazione dei valori sostenuti dal Pdci e soprattutto al contenuto del programma del Governo Prodi” riguardo temi come pace, giustizia, scuola, lavoro e giovani, ha toccato questioni di politica locale. I Comunisti Italiani non hanno nascosto il proprio malcontento nei confronti della Comunità montana del Savuto: “troppo campanilismo, troppo personalismo caratterizzano l’azione amministrativa della Csm rispetto agli obiettivi da perseguire per lo sviluppo del comprensorio”. Malcontento espresso anche nei riguardi dell’Amministrazione comunale di Rogliano, rea “di aver spezzato il percorso politico unitario, lasciando fuori la rappresentanza dei Comunisti Italiani”. Tra le altre cose, ricordiamo, per pochissime preferenze, alle comunali 2006 lo stesso Rodolfo Falbo non era risultato eletto all’interno dell’Assise consiliare. Secca la replica del sindaco Giuseppe Gallo (presente alla prima parte dei lavori congressuali): “a Rogliano c’è un centrosinistra vero, che si confronta. Dobbiamo farne tesoro evitando – ha aggiunto – di disperdere questo patrimonio di uomini e di idee per risolvere i problemi della comunità, sostenendone il processo di modernizzazione al quale, attualmente, sono impegnati i partiti de L’Unione”. Gallo ha elogiato quindi il ruolo dei Comunisti Italiani nella vita politica cittadina pur ribadendo il proprio no a “posizioni di isolamento”. Al primo congresso di zona del Pdci, che ha avuto come tema “Più forti i comunisti. Più forte l’unità della sinistra” – hanno preso parte Tonino Morrone (segretario provinciale), Franco Adamo, Giovanni Guzzo e Pasquale Levote. Presenti pure le delegazioni di: Democratici di sinistra (Nello Perri), Rifondazione Comunista (Fernando Sicilia), La Margherita (Paolo Tucci), Italia dei Valori (Roberto Rogato), Adriano Stumpo (Sdi), Romolo Geracitano (Udc) e Lucia Nicoletti (Pdm). Applausi, nel finale, per gli interventi del segretario di zona Ds, Carmelo Salvino, e di Fausto Nucci (La Margherita).

 

G.S.

 

 

Nelle foto, sopra: Rodolfo Falbo. Sotto, gli interventi delle forze politiche.

 

 

Fonte della Notizia

 

 

 

 

 

Falbo, Adamo, Morrone, Guzzo e Levote

 

 

Il sindaco di Rogliano, Giuseppe Gallo

 

 

Nello Perri (Democratici di Sinistra)

 

 

Roberto Rogato (Italia dei Valori)

 

 

Fernando Sicilia (Rifondazione Comunista)

 

 

Lucia Nicoletti (Partito Democratico Meridionale)

 

 

Paolo Tucci (Circoli La Margherita)

 

 

Fausto Nucci (La Margherita)

 

 

Carmelo Salvino (Democratici di Sinistra)

 

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com