Via libera al consolidamento della chiesa di S. Lucia in Cuti

Lavori di rifinitura anche per S. Domenico e S. Maria

 

LA SOPRINTENDENZA ai Bap della Calabria ha dato parere favorevole al progetto definitivo redatto dal pool di tecnici (ing. Francesco Gatto, architetti Amedeo Lico e Silvio Bernaudo, geologo Beniamino Caira) per gli interventi di consolidamento e restauro della chiesa di S. Lucia V.M. (XVII° sec.) e di ultimazione delle chiese di S. Maria (XVII° sec.) e S. Domenico (XVII° sec.). Tutte ricadenti nella giurisdizione dell’ente parrocchia S. Lucia in Cuti. L’intervento più importante sarà costituito dal restauro totale dell’immobile sacro di S. Lucia chiuso al culto in seguito al terremoto del 2001 i cui effetti, ricordiamo, hanno determinato lesioni alle murature portanti ed alle volte, soprattutto nella navata sinistra. La chiesa subirà un consolidamento strutturale ed un restauro approfonditi, con particolare attenzione alla eliminazione delle superfetazioni esistenti. Agli immobili sacri di S. Maria e di S. Domenico (già oggetto di interventi di consolidamento strutturale) verranno apportati, infine, lavori di rifinitura che riguarderanno, tra gli altri, il sagrato e l’impiantistica nel primo caso, il locale sagrestia e il retro immobile nel secondo. “Il progetto – ha detto l’arch. Amedeo Lico, esperto di restauro – consentirà di raggiungere l’obiettivo prefissato dalla pubblica amministrazione roglianese, che è quello di ultimare definitivamente i tre immobili che rivestono per la Comunità tutta, non solo una valenza storica, artistica e architettonica di indubbio valore, ma anche interesse religioso circa il culto ed il ministero pastorale”. “Rogliano – ha aggiunto Lico – è stato centro propulsore di diverse dinastie di maestri attivi nei vari settori artistico-architettonici, la cui fervida ed originale operosità venne diffusa in tutta la Calabria, e non solo, fin dal XV° secolo”. Soddisfazione per il sopraggiunto parere favorevole a firma del soprintendente ing. Francesco Paolo Cecati e del responsabile del procedimento arch. Francesco Bitonti (Soprintendenza Bap) è stata espressa dal sindaco Giuseppe Gallo e dallo stesso comunale assessore ai lavori pubblici Daniele Gabriele, i quali confidano “in un rilancio dell’azione sui beni storici ed artistici della città, soprattutto delle chiese”.

 

G.S.

 

 

Nella foto: la Chiesa di S. Lucia nel quartiere Cuti.

 

 

Fonte della Notizia

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com