E’ stata riaperta all’esercizio la Galleria di Pietrafitta

Il tunnel ferroviario ora si chiama "Galleria della Memoria"

 

D’ORA IN AVANTI non si chiamerà più ‘Galleria di Pietrafitta’ ma ‘Galleria della Memoria’ – in ricordo di tutti i ferrovieri. Il tunnel situato sulla tratta Cosenza-Rogliano, al km 7+501,99 della linea Cosenza-Catanzar Lido, è stato riaperto all’esercizio dopo l’interruzione dovuta a lavori di manutenzione straordinaria, costati circa un milione di euro e realizzati dalla ditta Francesco Ventura. La cerimonia di inaugurazione è avvenuta sul posto al temine di una conferenza stampa che si è tenuta invece presso la sala d’attesa della stazione di Rogliano, luogo, quest’ultimo, scelto dalle FdC per evidenziare quella che per l’Azienda stessa ha rappresentato “una prima risposta alle richieste poste in questi mesi dalle comunità del Savuto”. Alla iniziativa di ieri, durante la quale è stato presentato il nuovo ‘Orario ferroviario’ – hanno partecipato il presidente Mario Scali, il direttore generale Giuseppe Lo Feudo, il deputato regionale, Nicola Adamo, l’assessore provinciale Giuseppe Gagliardi, il sindaco di Rogliano, Giuseppe Gallo, il consigliere provinciale Michele Ambroggio, il presedente della Comunità montana del Savuto, Anna Aurora Colosimo, l’assessore ai Trasporti, Antonio Rota, amministratori locali, dirigenti e personale delle Ferrovie della Calabria. Scali ha sottolineato l’importanza di un intervento che riveste una doppia valenza: strutturale e storica. “Il che significa – ha detto – che le FdC credono nella tratta ferrata e nel suo rilancio”. Il presidente ha riferito, infatti, di nuovi investimenti e di parco treni prossimo ad essere ammodernato (2009). L’assessore Giuseppe Gagliardi ha parlato invece di primo passo verso il miglioramento dei tempi di percorrenza, ponendo l’accento sulla necessità di un ‘sistema intermodale’ dei trasporti (ferro-gomma) che l’Ente Provincia intende supportare. Un progetto che ha trovato ‘terreno fertile’ nel discorso di Nicola Adamo. A giudizio del capigruppo del Pd in Consiglio regionale, per il quale le Ferrovie della Calabria hanno contribuito “alla formazione di vere e proprie identità territoriali” – è opportuno, infatti, mantenere e incentivare il trasporto su rotaia non nel senso della “conservazione” bensì del “rilancio”. Il tema della mobilità in montagna, il percorso di integrazione e conurbazione con l’Area urbana cosentina, sono stati al centro, infine, degli interventi del presidente della Cms, Anna Aurora Colosimo, e del sindaco di Rogliano, Giuseppe Gallo. I due hanno ribadito l’esigenza di un programma in grado di rilanciare il territorio, migliorare i servizi ed evitare l’isolamento delle popolazioni. Al temine della conferenza un convoglio ‘speciale’ (macchinista: Luigi Magno – capo treno: Fedele Sirianni) ha condotto la comitiva presso l’imbocco della ‘Galleria della Memoria’ – a Pietrafitta, dove Mario Scali ha scoperto una doppia lapide-ricordo.

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nelle foto, sopra: il presidente Scali scopre la doppia lapide-ridordo. Sotto: alcuni momenti della iniziativa.

 

 

Fonte della Notizia

 

 

 

Un momento della conferenza: Gagliardi, Colosimo, Adamo, Gallo e Scali

 

 

Un aspetto della sala: in primo piano, seduto, il direttore generale Lo Feudo

 

 

La stazione ferroviaria di Rogliano Centro

 

 

Particolare della stazione ferroviaria di Rogliano

 

 

Alla volta di Pietrafitta

 

 

Gallo, Colosimo, Scali e Adamo nel treno durante il breve viaggio

 

 

La ‘Galleria della Memoria’ (Pietrafitta)

 

 

Il Gruppo all’arrivo in stazione (Pietrafitta)

 

 

 Mario Scali davanti alla lapide-ricordo

 

 

‘Galleria della Memoria’ in ricordo di tutti i Ferrovieri

 

 

www.ferroviedellacalabria.com

 

Per le curiosita e i servizi su questo Sito vedi pure:

http://www.savutoweb.it/portal/index.php?option=com_content&task=view&id=1086

 

***

 

 

 

 

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com