Regione assicura messa in sicurezza Medio Savuto

L’ASSESSORE regionale Luigi Incarnato ha spiegato che rispetto ai 350 milioni di euro necessari alla ripresa dei lavori nel primo tratto ed alla realizzazione del progetto, saranno disponibili solo le somme per la messa in sicurezza del versante a monte del torrente Lara ed alla sistemazione della bretella di collegamento con la ex Ss 19 tra i comuni di Marzi e di Rogliano. “Bisogna fare le cose possibili e non quelle impossibili” – ha detto Incarnato, che ha sposato l’idea del sindaco di Marzi, Rodolfo Aiello, circa la necessità  di preservare la vecchia viabilità  interna, anche nell’interesse della comunità  di Carpanzano che rischia di rimanere isolata dal resto dei paesi della cintura. Luigi Incarnato ha salutato positivamente l’iniziativa promossa dal comune di Rogliano e si è complimentato con il sindaco Gallo per la qualità  della discussione. Che ha toccato anche i temi dell’area urbana e della metropolitana leggera di superficie. L’assessore ha confermato l’iter relativo al programma della metroleggera del quale entro dicembre 2009 verrà  stilato il progetto definito con relativa gara di appalto nei primi mesi dell’anno successivo. Centoventi milioni di euro per migliorare la mobilità  tra le diverse zone della provincia (Area urbana, Sibaritide, Savuto, pre Sila e Tirreno) attraverso un servizio di qualità , tempi accessibili e costi ridotti. Alla iniziativa è intervenuto anche il vice sindaco di Cosenza, Franco Ambrogio, che a proposito di trasporti ha fatto sapere che è in itinere la costituzione dell’azienda unica di trasporti che vede l’interessamento di Ferrovie della Calabria, Amaco e Consorzio Autolinee. Un progetto per certi aspetti propedeutico alla realizzazione della Metro e agli stessi collegamenti con i territori contermini all’Area urbana. La manifestazione si è avvalsa dell’intervento del sindaco di Rogliano, Giuseppe Gallo, che ha sintetizzato alcune questioni che nella vallata riguardano viabilità  e trasporti. Sono seguite le relazioni del vice presidente della Comunità  montana del Savuto, Pasquale Altomare, dell’assessore provinciale Giovanni Forciniti, dei sindaci Rodolfo Aiello (Marzi), Raffaele Pirillo (Mangone) e dell’assessore comunale di Carpanzano, Lillo Sciarratta. Tra le richieste degli amministratori locali, presenti in numero consistente all’evento, il collegamento diretto “su gomma” tra l’Unical e il Savuto e, la realizzazione del polo sanitario regionale a Piano Lago. 

Gaspare Stumpo
 
 
Nella foto: l’iniziativa roglisnese sulla viabilità .
 
 
 
Fonte della Notizia: Il Quotidiano della Calabria.
Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com