Un memorial dedicato al piccolo Lorenzo Torchia

DAI CAMPI di calcio al cielo. Lorenzo Torchia è volato tra gli angeli ma il ricordo di questo bambino intelligente e vivace che amava correre sognando, come i suoi amici, di diventare calciatore, resterà  nella mente di tutti. Come la sua arguzia, la curiosità  di chi si affaccia sul mondo, la sofferenza – inaspettata e crudele – che ha generato mille perché. A lui, nei giorni scorsi, è stato dedicato un memorial per calciatori in erba promosso dall’ASD Rogliano 1948, che si è svolto a Santo Stefano di Rogliano. Una iniziativa (nella foto) riservata ai più piccoli  che ha visto protagonista buona parte del settore giovanile rossonero. Una sorta di mini torneo con partitelle da trenta minuti che ha segnato la partecipazione di decine di atleti. L’occasione ha dato il via alla stagione 2012-2013 della Scuola Calcio roglianese che conta oltre cento iscritti (6 – 16 anni) suddivisi nei settori Primi Calci, Pulcini, Giovanissimi, Esordienti e Allievi. Una bella (e sana) realtà  nella quale sono impegnati diversi tecnici e genitori “che – ha sottolineato il presidente Giancarlo Arcamone – si prefigge scopi socio-educativi”. Il Memorial, al quale ha partecipato anche il papà  di Lorenzo Torchia, Maurizio, si è concluso con la premiazione dei protagonisti. Tra questi Alessandra Fortino, l’unica bambina residente nella zona che si diverte a giocare al calcio, peraltro con ottimi risultati. L’organigramma dellASD Rogliano 1948 verrà  presentato ufficialmente nei prossimi giorni. Per il momento sono stati annunciati i nomi dei tecnici che guideranno la prima squadra nel campionato calabrese di Seconda Categoria. Si tratta di Sergio Sirianni (allenatore) e Peppino Giuliani (preparatore dei portieri).


G. St.

Guarda le immagini relative al Memorial ‘Lorenzo Torchia’

[embedyt]http://www.youtube.com/watch?v=FO-JhNRBpZs&list[/embedyt]

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com