L’ANAC programma a Lamezia l’attività  autunnale

PROFICUO incontro dell’Associazione Arma di Cavalleria sezione “Cap. Ruffolo di Calabria” riunitasi a Lamezia Terme per discutere della programmazione autunnale, consegna tessere ai nuovi soci e consegna dello Stendardo alla sezione di Catanzaro. Ai lavori condotti dal capitano riservista Cesare Mancuso, presidente della Sezione, ha partecipato il generale Giuseppe Perre, Consigliere regionale Anac e il tenente Roberto Cardora, presidente FISE Calabria (Federazione italiana sport equestre).  Per il presidente Mancuso, l’incontro è “un momento di confronto tra cavalieri in congedo e in servizio, occasione per consolidare i nobili valori cui si ispira l’arma, e di riflettere sulle esperienze maturate in questi anni dall’associazione”. Il generale Perre, ha sottolineato l’importanza del ruolo degli associati e gli impegni da portare avanti. In occasione dell’imminente 4 novembre “Festa dei caduti in guerra” il generale, ha rivolto un pensiero a tutti i caduti nell’assolvimento del proprio dovere e dei propri compiti. Espressioni lusinghiere, infine sono state rivolte dal generale al Labaro dell’Associazione di cavalleria, "sinonimo di valore militare e custode di tradizioni secolari che vanta una storia ricca di atti di eroismo”. Fiero e orgoglioso il generale Perre, ha affermato che la Cavalleria è “punta di diamante degli eserciti, costituente operativa di primo piano delle Forze Armate italiane al servizio della comunità  internazionale”. Nel corso dei lavori, il tenente Angelo Sofia, tra l’altro, ha informato i numerosi soci presenti all’incontro, della vantaggiosa convenzione per gli associati Anac, stipulata col ristorante “Le Saie” di Bagnara Calabra proposta dal vicepresidente Carmelo Richichi. Terminati i lavori, una tavola imbandita di pietanze locali ha accomunato gli addetti e addolcito il palato.

Pasquale Taverna

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com