Lsu-Lpu. Conferenza stampa a Lamezia Terme

E’ STATA annunciata per domani mattina, con inizio alle ore 10.30, presso la sede regionale del PD – a Lamezia Terme – la conferenza stampa sul tema Fuoriuscire dall’emergenza: stabilizzare i lavoratori Lsu-Lpu e prosciugare le aree di precariato della Pubblica amministrazione”. Alla iniziativa parteciperanno i parlamentari Enza Bruno Bossio, Doris Lo Moro, Ferdinando Aiello e Bruno Censore e i consiglieri regionali Carlo Guccione (nella foto), Nino De Gaetano e Pietro Giamborino.

Questa, invece, la nota a firma dei parlamentari Enza Bruno Bossio, Bruno Censore e Ferdinando Aiello sulla questione degli Lsu-Lpu calabresi:


"COME RAPPRESENTANZA della deputazione del centrosinistra calabrese abbiamo svolto stamani (nei giorni scorsi, ndr) un incontro a Palazzo Chigi con il sottosegretario Patroni Griffi sulle problematiche degli LSU-LPU e in generale del precariato in Calabria. Oltre ad esprimere apprezzamento per la tempestività con cui il Sottosegretario ha accolto la nostra richiesta di incontro vogliamo dichiarare soddisfazione per i contenuti emersi nel confronto. Alle nostre proposte, attentamente valutate, è stata dichiarata piena disponibilità del rappresentante del Governo per verificarne la possibilità di azioni risolutive. Abbiamo inteso, innanzitutto, esporre i termini emergenziali della drammatica condizione in cui versano i lavoratori che da diversi mesi non percepiscono le indennità loro spettanti. A Patroni Griffi, abbiamo chiesto che, considerata la gravità della situazione, sia il Governo Nazionale in via eccezionale e straordinaria a poter assicurare la copertura dell’impegno finanziario per l’anno 2013 dal momento che finora la Regione Calabria ha omesso di prevedere nel proprio bilancio la quota di finanziamento a suo carico. In tal senso abbiamo proposto che il Governo Nazionale, possibilmente in tempi rapidi, provveda ad emanare uno specifico decreto legislativo. Abbiamo, inoltre, sottolineato con forza la necessità di pervenire a misure strutturali per assicurare una prospettiva di vita e di lavoro a migliaia di lavoratori che da oltre 15 anni sono costretti a vivere in una odiosa condizione di precarietà ed insicurezza. Patroni Griffi ha convenuto con noi affinché la Legge di Stabilità sia un’opportunità per approvare una specifica norma legislativa finalizzata ad autorizzare gli enti pubblici della Calabria ad assumere gli LSU-LPU, anche in ruoli sopranumerari, con contratto a tempo indeterminato ed a tempo parziale di almeno 26 ore settimanali. A tale norma occorre assicurare almeno per il prossimo biennio una sufficiente copertura finanziaria da parte dello Stato, al fine di poter garantire la stabilizzazione di un significativo numero di lavoratori. Non è ammissibile che le ultime stabilizzazioni risalgano agli anni 2007/2008. Lo svuotamento del bacino degli LSU-LPU e anche dei lavoratori ex legge 15 è un necessario intervento per iniziare a prosciugare un’area vasta di precariato che in Calabria conta migliaia di persone con altri profili professionali e diverse forme contrattuali. Faremo di tutto,pertanto, per assicurare il nostro impegno affinché nei prossimi giorni la questione LSU-LPU della Calabria si possa imporre tra le priorità dell’agenda parlamentare e governativa".

Data: 10 novembre 2013.


Fonte: www.enzabrunobossio.it

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com