San Giovanni in Fiore ricorda la figura di mons. Umberto Altomare. Don Anastasio: “è stato un uomo mite al servizio della Chiesa e degli ultimi”

S. Giovanni in Fiore. Ricordo di mons. Altomare tsLA COMUNITA’ florense ha ricordato la figura di mons. Umberto Altomare, religioso originario del Savuto già parroco di Rogliano e San Giovanni in Fiore, nel 55° anniversario della sua elezione a vescovo. Alla iniziativa, che ha previsto una solenne concelebrazione nel duomo della città silana (nella foto) alla presenza dei sacerdoti don Germano Anastasio e don Antonello De Luca, hanno partecipato i sindaci di Rogliano, Giuseppe Gallo, di Cellara, Mario Caferro, i rappresentanti dell’azione cattolica, del centro di promozione culturale che porta il nome dell’alto prelato ed altre autorità civili, religiose e militari. Tutti hanno parlato di questo vescovo come una persona mite e di grandi sentimenti, pronta a recepire le difficoltà e le sofferenze della gente più umile. “Umberto Altomare – ha spiegato don Anastasio – è stato un uomo di fede e speranza. Innovatore, profondamente devoto della Madonna, ha amato la Chiesa operando instancabilmente in favore degli ultimi in un periodo di grandi mutamenti storici e sociali”.

Al rito religioso sono seguiti una visita guidata all’interno dell’Abbazia Florense e un momento di convivialità che ha coinvolto le parrocchie di San Giovanni in Fiore, Rogliano e Cellara. Cittadina, quest’ultima, che ha dato i natali al monsignore nel lontano 12 dicembre 1914. Umberto Luciano Altomare ha svolto il suo ministero episcopale a Mazara del Vallo, Muro Lucano, Teggiano e Policastro, partecipando anche al Concilio Vaticano II°. Si è spento a Rogliano il 3 febbraio 1986. La vita, i pensieri e le opere del “vescovo del sorriso” sono contenuti in un libro del sacerdote e giornalista don Enzo Gabrieli, pubblicato in occasione dei cento anni della nascita. A San Giovanni in Fiore una seconda iniziativa in ricordo del religioso è stata annunciata per il 19 giugno 2015, in occasione dei festeggiamenti del Santo Patrono.

Gaspare Stumpo

Data: 09 aprile 2015.

Fonte: ‘Cronache del Garantista. Calabria’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com