L’immagine della Calabria passa per la cura e la salvaguardia dell’ambiente *

Eventi_Rifiuti

*di Maria Simona GABRIELE

QUASI tutti i paesi della Calabria sono oramai da tempo impegnati nella raccolta differenziata, e il problema dei rifiuti rappresenta uno dei più grossi dilemmi del nostro meridione. In alcuni paesi, però, non tutti i cittadini sembrano aderire all’iniziativa. Sono diverse le aree che presentano sacchi della spazzatura gettati lungo le strade, soprattutto nelle zone non altamente trafficate. Un degrado che mostra prima di tutto la presenza di un numero di cittadini che, credendosi furbi , rappresentano il lato incivile della nostra regione. Che il calabrese pecchi di “scanzoneria” è risaputo, ogni popolo conserva i suoi pregi e difetti rendendoci unici e noi probabilmente ci stiamo sempre di più caratterizzando nel lancio del sacco inappropriato, che ci rende unicamente poco devoti ad abbattere uno dei più grandi problemi dell’umanità: l’inquinamento ambientale. Ci portiamo dietro l’enorme colpa di non riuscire a capire che il rispetto dell’ambiente è fondamentale.

La raccolta differenziata ha enormemente cambiato in meglio la cultura di un città, abituando l’uomo alle regole basilari della convivenza; quella della raccolta è l’unico mezzo che ci permette di salvaguardare almeno una parte della nostra natura.

Le “strade pulite” sono ciò che di meglio possa apparire all’occhio di un passante o di un turista, i nostri fiumi sono lo specchio che riflette la nostra immagine e la Calabria deve dare una svolta a questa incapacità di migliorare i nostri spazi verdi. Gandhi sosteneva che la civiltà di un popolo si misura dal modo in cui tratta gli animali e ricordiamoci che in egual modo la nostra civiltà si manifesta anche nel rispetto delle vostre strade e delle nostre campagne.

Data: 07 gennaio 2016.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com