Marcello Perri è il nuovo presidente del Rotary Club Rogliano Valle del Savuto. “Puntare su giovani e Cultura”

MARCELLO Perri (nella foto), architetto è il nuovo presidente del Rotary club Rogliano Valle del Savuto, succede a Teresa Maletta ingegnere. “Il vero potere è il servizio” ha esordito il neo presidente nel ringraziare per la sua investitura. Perri, libero professionista, imprenditore edile gode di una grossa stima; è uomo generoso, disponibile, attento alle problematiche sociali e culturali del territorio. Il tradizionale passaggio delle consegne “Collare” (nella foto) si è svolto presso il palazzo “Parisio” nel comune di Santo Stefano di Rogliano alla presenza dell’assistente del Governatore dottor Casimiro Giannuzzi, soci, sindaci e rappresentanti delle associazioni del territorio. Marcello Perri rimarrà in carica fino al mese di giugno del 2017 e in questo suo nuovo impegno sociale sarà affiancato da: Roberto Maletta vicepresidente, Ferdinando Alibrando prefetto, Pino Armini segretario e Sergio Acquino tesoriere. Una manifestazione particolarmente importante sotto molti aspetti, vista la massiccia partecipazione e gli attestati di stima pervenuti per il lavoro svolto fin oggi dal Rotary sul territorio del Savuto le cui autorità sono state accolte sulle note musicali e canti intonate da un cospicuo gruppo di ragazzi che hanno deliziato e intenerito la platea. Convinto assertore che il Rotary è al servizio della Comunità, Perri ha tracciato in sommi capi le linea guida del suo programma, incentrato al servizio locale in linea con le direttive international al quale sono chiamati tutti i soci a collaborare. L’intento del presidente non è solo quello di reperire fondi a scopo benefico, ma soprattutto introdurre in ogni progetto e iniziativa l’esperienza personale e professionale di ognuno. “Puntare sulla formazione dei giovani – ha sostenuto – attuare progetti per ragazzi dislessici, diversamente abili e assistenza domiciliare per anziani per farli vivere pari agli altri. Valorizzare siti e luoghi di interesse culturale-storico ed architettonico del Savuto e istituire borsa di studio per studenti”. A portare i saluti agli illustri ospiti è stata la sindaca Lucia Nicoletti per la quale “il Rotary è una marcia in più per il territorio, disponibile al confronto e al dialogo sui temi di interesse sociale”. Prima di cedere il testimone la presidente uscente Maletta, oltre tracciare brevemente alcuni punti salienti del suo anno rotariano ha consegnato ad alcuni soci l’attestato di stima (Menzione onorevole) motivazione: “per aver contribuito col proprio impegno al raggiungimento degli obiettivi per l’anno rotariano 2015-16”. Mallamo, che ha seguito in questo anno il club come assistente del Governatore ha sottolineato l’affiatamento, l’impegno e l’amicizia che regna nei rotariani del Savuto. Infine Giannuzzi ha ricordato l’importanza del passaggio del collare, ha invitato ad attuare programmi dinamici ed efficienti collegati al territorio, sostenere la formazione dei giovani ed infine richiamato l’importanza dei valori etici.

Pasquale Taverna

Data: 11 luglio 2016.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com