Cosenza. Nuovo stadio San Vito Gigi Marulla: incontro operativo a Roma

PROFILO di sostenibilità, profilo sociale e profilo finanziario. Si è dibattuto approfonditamente di questi punti riferiti “all’equilibrio collettivo della nuova infrastruttura stadio San Vito-Gigi Marulla” – durante l’incontro operativo (nella foto) tenuto questa mattina a Roma nella sede dell’Istituto per il Credito sportivo, dove il sindaco Mario Occhiuto è tornato a stretto giro di tempo dalla precedente riunione per valutare il percorso finanziario di realizzazione dell’opera che, come ampiamente anticipato, sarà uno spazio polifunzionale e non, quindi, riconducibile soltanto all’attività sportiva. “È nostra volontà portare sviluppo nei quartieri periferici di Cosenza attraverso una serie di opere di architettura di qualità che ne caratterizzino la riqualificazione. Per tale motivo – ha esordito il sindaco Occhiuto, tavole del progetto alla mano – intendiamo costruire quale elemento centrale attrattore di tutta l’area il nuovo impianto San Vito-Gigi Marulla sul vecchio sito, al culmine dell’asse viario che da via degli Stadi passa per Serra Spiga e raggiunge via Popilia“. Accompagnato dall’assessore Carmine Vizza e dal presidente del Cosenza Calcio 1914, Eugenio Guarascio, che sarà partner tra gli attori del progetto, Occhiuto si è a lungo confrontato con Paolo D’Alessio, commissario straordinario dell’Istituto, e con il presidente della Lega B, Andrea Abodi. Proprio Abodi, ha posto subito l’accento sugli interventi primari verso cui si pone attenzione in sinergia con l’ICS, ovvero: le barriere architettoniche, la tecnologia e l’accessibilità.

“Noi siamo pronti a seguirvi – ha affermato appunto il presidente della Lega B, stilando l’agenda del percorso intrapreso. Attiveremo velocemente le procedure per un piano da condividere nel più breve tempo possibile”. Grande soddisfazione è stata espressa dai padroni di casa per la presentazione del progetto da parte del Sindaco. L’intervento programmato, sostanzialmente, dovrà essere un’occasione – ha spiegato Occhiuto – per riqualificare i quartieri periferici. L’opera dello stadio da ricostruire sull’esistente riguarderà la realizzazione più complessiva della Città dello Sport, con il bocciodromo adibito ad altri usi, il Campo scuola e tutte le altre numerose strutture sportive limitrofe. “Anche il paesaggio naturalistico – ha sottolineato Mario Occhiuto – ne trarrà vantaggio con piste ciclabili e percorsi pedonali e verdi, oltre che con la riqualificazione degli argini del fiume, a congiungimento di viale Mancini”.

È stato individuato il percorso da seguire, insomma, in un’ottica di riqualificazione ampia degli spazi e delle aree marginali già oggetto, con l’integrazione dei rispettivi fondi, di specifici progetti sulle periferie.
Da questo proficuo appuntamento capitolino sono state individuate in sintesi le fonti finanziarie per la ricostruzione dello stadio “San Vito – Gigi Marulla” e il restyling dell’intera area, anche attraverso l’utilizzo di fondi immobiliari destinati dallo Stato a questa tipologia di investimento, insieme al Credito Sportivo. “L’obiettivo finale – ha ribadito il sindaco Occhiuto – è quello di creare appunto la Città dello Sport, esempio di sostenibilità urbana, ricca di verde, di attrezzature e di strutture ricettive”. Alla riunione sono intervenuti anche Roberta Garritano, responsabile commerciale ICS, Mario Flores responsabile servizio finanziamenti ICS, e gli avvocati Marco Cerritelli e Valentina Perrone, dello studio legale McDermott Will & Emery, partner per i profili giuridici di BFutura, la piattaforma per lo sviluppo infrastrutturale della Lega.

Data: 02 febbraio 2017.

Fonte: Comune di Cosenza.

Commenti

Ti potrebbero interessare...

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com