Stormo di cicogne sui tralicci dell’alta tensione a S. Stefano di Rogliano. Il maltempo alla base dell’insolito “pit-stop”

CI SAREBBE il maltempo alla base della sosta (momentanea) di un nutrito stormo di cicogna bianca sui tralicci dell’alta tensione (nelle foto) situati in territorio di Santo Stefano di Rogliano, a margine del centro abitato. Disturbati probabilmente dalle cattive condizioni del tempo (questo mese è caratterizzato da vento e temporali molto intensi soprattutto a metà giornata) gli esemplari di cicogna hanno scelto di effettuare una “fermata di emergenza” nella zona nord del Savuto, offrendo uno spettacolo insolito (e caratteristico) prima di ripartire verso le calde aree sub sahariane. Sono tre, infatti, le rotte migratorie seguite da questi grandi uccelli della famiglia delle Ciconiidae: Bosforo, Stretto di Gibilterra e Stretto di Messina. Con quest’ultimo che si presenta tra i più difficili – secondo gli esperti – a causa della distanza che separa la Sicilia dal continente africano e della quasi assenza di correnti termiche. La cicogna, ricordiamo, è un uccello inconfondibile per dimensioni, piumaggio e caratteristiche fisiche. Possiede un’ampia apertura alare, zampe lunghe e becco appuntito. Inoltre, è un animale carnivoro, schivo ed estremamente territoriale che predilige nidificare su campanili, torri, comignoli, alberi e pali dell’energia elettrica nei pressi di stagni o specchi d’acqua. In Calabria, negli anni scorsi, la Lipu di Rende – assieme ad Enel – ha redatto il “Progetto Cicogna Bianca” mirato alla installazione di oltre sessanta piattaforme artificiali destinate al sostegno del nido.  Nella nostra regione gli areali di nidificazione riguardano principalmente la Piana di Sibari, la Valle del Crati e la Valle del Neto. Nel 2018, come accaduto in passato, dopo la stagione riproduttiva la migrazione verso i quartieri di svernamento potrebbe essere anticipata (settembre è il mese tradizionale) o avvenire addirittura a tappe condizionata dalle stranezze meteo, peraltro molto negative, di questo periodo.

Gaspare Stumpo

Data: 21 agosto 2018.

***

Sotto: il gruppo di cicogne ferme sul tetto di una abitazione nella zona di Piano Lago.

(Ph. Silvia Bernaudo)

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com