Uno studio dei giovani liceali sul Duomo di Rogliano. La Soprintendenza conferma l’impegno per il restauro del portale in tufo del 1717

Le Belle Arti sosterranno il restauro del portale in tufo della Chiesa di San Pietro realizzato nel 1717 e attribuito al maestro Niccolò Ricciulli. Lo ha confermato il soprintendente ai Beni Architettonici e Paesaggistici di Cosenza, Catanzaro e Crotone, Mario Pagano, durante Giornata Rotariana del Patrimonio Culturale (nella foto), che ha riguardato la presentazione dei risultati del progetto “Conoscere i propri tesori. La Chiesa di San Pietro di Rogliano” sviluppato nell’ambito del percorso di alternanza scuola-lavoro dalle classi terze dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Guarasci-Marconi”. “Avete la fortuna di vivere in una città conosciuta anche a Napoli per la bellezza dei suoi monumenti, ha detto Pagano rivolgendosi alla platea. Promosso dal Rotary Club Rogliano-Valle del Savuto nel quadro di un programma più ampio messo a punto dal Distretto 2100, il laboratorio dei liceali ha previsto attività di ricerca storica, analisi, rilievo, elaborazione grafica e produzione audio-video su spazi e particolari decorativi della chiesa roglianese del XVII° secolo. Un’applicazione ne consentirà l’accesso in chiave elettronica e multimediale. Alla iniziativa, che si è svolta all’interno del Duomo, sono intervenuti gli esponenti del Rotary, Pietro Rizzuto e Marcello Perri, l’assessore alla Cultura, Antonio Simarco, il dirigente scolastico Mariarosa De Rosa, la docente Cinzia Colacino, il parroco don Serafino Bianco, i funzionari della Soprintendenza, Mario Pagano e Nicola Ruggeri. Presente, tra gli altri, anche il neo sindaco di Bianchi, Pasquale Taverna, alla sua prima uscita istituzionale.

Gaspare Stumpo

Data: 11 giugno 2019.

Fonte: ‘Parola di Vita’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com