Rogliano, solidarietà a costo zero. Le associazioni “La Fontana” e “Montoro” unite a sostegno delle famiglie meno abbienti

SONO oltre 100 le famiglie che nelle prossime ore verranno raggiunte dalla “spesa solidale” organizzata dalle associazioni “La Fontana” e “Montoro” di Rogliano. Un momento di solidarietà, nel periodo pasquale, che tiene conto delle esigenze economiche di tante famiglie in situazione economica precaria anche a causa del “Covid-19”. Una collaborazione che vede il mondo associativo e i servizi sociali del principale centro del Savuto in pieno dialogo per far fronte all’emergenza. Se il motto “restiamo a casa” assume in questo momento un valore importantissimo rispetto alla prevenzione e alla tutela dell’individuo, i presidenti delle rispettive associazioni, insieme ai loro soci, si sono resi operativi. Hanno sensibilizzato le aziende del Savuto e della Valle Crati, a donare quante più derrate alimentari possibili per raggiungere una consistente fascia di famiglie meno abbienti. Risultato senza precedenti. Numeri importanti che proviamo a riassumere: olio, sugo, pasta, farina, legumi, patate, vasetti di sottolio, sottaceti e confetture varie. E ancora: sale, zucchero, formaggi, caffè, vino, riso, merendine, pane, olio, uova fresche, colombe pasquali, i dolci tipici dolci tradizionali “cuculi”, e perché no, per la felicità dei bambini, uova di pasqua e cioccolatini.

“Sono giorni intensi per l’associazione La Fontana – ha ribadito il presidente – stiamo ricevendo tantissime telefonate di quanti vogliono contribuire alla spesa solidale ma, anche di tanti concittadini che lamentano il momento di difficoltà economica. A loro il nostro pensiero, per loro dobbiamo in lavorare in sinergia oggi, quanto pianificare l’azione per il domani”. In base al nucleo familiare il pacco verrà composto da oltre trenta prodotti a secondo cercando di non far mancare nulla, non solo per la Santa Pasqua ma anche per qualche giorno in avanti. “Questo il nostro compito: esserci anche nei momenti di difficoltà”. Per l’associazione “Montoro” il presidente, in accordo, volge un ringraziamento, non solo a tutti quanti stanno collaborando alla buona riuscita dell’iniziativa, ma esorta tutti i suoi soci, coadiuvati dai rispettivi direttori dei vari coordinamenti, a continuare con amore ed in silenzio, il lavoro egregiamente svolto. “Le famiglie hanno ben compreso il nostro essere operativi anche a fronte dei messaggi provenienti dall’esterno. Oggi la nostra più grande soddisfazione è il sorriso di quanti ci accolgono dall’uscio della loro abitazione. Grazie alla solidarietà delle aziende che hanno risposto al nostro appello possiamo sentirci partecipi di un grande e vero progetto”. Si respira un’aria diversa quando si lavora in sinergia, per il territorio. Le due associazioni che vantano importanti momenti di aggregazione culturale e ricreativo oggi hanno segnato un altro importante tassello sul territorio. Contro il Covid-19 il motto “insieme si può” ha dato il suo responso positivo.

(Massimiliano Crimi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *