Tonino Gentile: “finalmente parliamo di fatti”

Il parlamentare cosentino presente ad un incontro sull’ospedale di Rogliano

“Finalmente parliamo di fatti”. E’ quanto ha detto il senatore Tonino Gentile nel corso del suo intervento alla iniziativa promossa nella tarda mattinata di ieri a Rogliano, durante la quale si è discusso delle ultime novità  sul progetto di riordino e rilancio del presidio ospedaliero <Santa Barbara> che prevede un investimento di tre milioni e mezzo di euro. “Avevamo preso impegni il sei febbraio scorso – ha detto Gentile – e le scadenze sono state in gran parte rispettate”. Il parlamentare cosentino si è riferito alle richieste avanzate nella stessa data da amministratori locali, sindacalisti e rappresentanti del Tavolo Tecnico. In quella occasione, ricordiamo, erano stati chiesti tempi certi sulla dotazione delle apparecchiature tecnico-scientifiche, sull’apertura del nuovo reparto di Dialisi, sui lavori connessi al progetto di attivazione del centro di Neuroscienze del Cnr, su quello del parcheggio esterno e soprattutto sulla nomina del nuovo primario chirurgo. A distanza di qualche settimana i vertici dell’Azienda Ospedaliera di Cosenza (presenti il direttore generale Gianfranco Scarpelli, il direttore sanitario Gianfranco Scarpelli e il direttore amministrativo Luigi Arone) non solo hanno confermato l’andamento positivo della programmazione attinente al potenziamento del nosocomio, ma hanno presentato ufficialmente pure il progetto del nuovo ambulatorio di ortopedia con attività  ultraspecialistica che sarà  diretto dal professor Ermes Giuzio. Un progetto ambizioso, quest’ultimo, che dovrà  fare del <Santa Barbara> un punto di riferimento e d’interesse anche sul piano della medicina sportiva nel settore dell’artroscopia. I dirigenti aziendali, hanno confermato quindi che sono stati appaltati il lavoro di ristrutturazione del reparto di Neuroscienze Cnr, la nuova Tc (altre attrezzature tecnico scientifiche sono state già  istallate) e predisposti otto posti di Dialisi che saranno di grande supporto ai ventiquattro dializzati del Savuto. Per quanto riguarda invece la nomina del nuovo primario chirurgo (che dovrebbe avvenire per fine mese) si sta concludendo il concorso. Nell’occasione, molta importanza è stata data al potenziamento del resto degli ambulatori (come quello di Urologia) ed alla attività  chirurgica in Day Surgery. Tra le altre cose, il sindaco di Rogliano, Pietro Oliveti, per il presidio cittadino ha chiesto l’utilizzo del Litotritore per prestazioni ambulatoriali e l’accelerazione delle procedure per la realizzazione del parcheggio autoveicoli. Alla iniziativa di ieri hanno partecipato l’assessore comunale alla Sanità , Roberto Tosti, sindaci ed amministratori del comprensorio, sindacalisti, tecnici ed operatori medici dell’Azienda Ospedaliera cosentina. Una calorosa accoglienza è stata riservata infine al professor Ermes Giuzio. Nell’ambito del progetto relativo all’attività  di ortopedia a Rogliano verranno effettuati dal professor Giuzio interventi in artroscopia (ginocchia e spalla) che a giudizio degli interessati “contrasteranno una migrazione sanitaria di tutta la provincia di Cosenza che dura da anni”.
 
Gaspare Stumpo
 
 
 Nella foto: Belcastro, Gentile, Oliveti, Tosti e Giuzio.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com