Carpanzano: Lillo Sciarratta scrive a Diego Tommasi

Un nuovo appello per il Savuto
Il difensore civico del comune di Carpanzano, Lillo Sciarratta, nelle scorse ore ha inviato una lettera all’assessore regionale, Diego Tommasi, in merito alla proposta di istituzione di un parco fluviale del Savuto e più in generale ai progetti sullo sviluppo del territorio. L’interessato ha parlato di “andazzo deprimente e mortificante soprattutto per quanto riguarda la strada a scorrimento veloce Coraci – Medio Savuto – Piano Lago, sulla quale – ha affermato – regna il più assoluto silenzio”. Sciarratta, ricordiamo, più volte, in questi mesi, è intervenuto in difesa dell’infrastruttura pensata per collegare le immediate periferie di Cosenza e Catanzaro e risolvere il problema della mobilità  interna. Infrastruttura mai aperta al transito degli autoveicoli (in quello che rappresenta il primo ed unico tratto realizzato da Piano Lago a Carpanzano) che oggi appare in evidente in degrado. “Sarebbe ora di dare un colpo d’ala forte per lo sviluppo dell’area più depressa d’Italia – ha scritto – e l’Ente montano deve portare avanti un’azione incisiva attraverso un’accelerazione convinta e determinata, con tutto il peso politico perché le potenzialità  e la cultura non sono di meno”. Nella nota di ieri il difensore civico si è appellato anche ad esponenti politici e sindaci, affinché “vadano oltre la dimostrazione di possedere i numeri e di avere le idee chiare sui gravosi problemi della zona che – ha ricordato – purtroppo, continua a detenere i record negativi in campo economico, di reddito pro capite e di giovani disoccupati od in cassa integrazione”. “Dov’è finita – si è chiesto Sciarratta – la lodevole iniziativa del sindaco di Belsito, Nino De Rose, mirante all’afflato dei sindaci per un’azione incisiva ‘pro zone interne’ rispondente ai problemi quotidiani?”.  Sciarratta, oltre al completamento della superstrada Piano Lago – Medio Savuto che “non serve – ha ribadito – solo per Carpanzano, ma a rompere secolari isolamenti” ha elencato, quindi, una serie di potenzialità  dell’area del Savuto “che potrebbero costituire la chiave di volta per la nostra economia”.  Il difensore civico ha concluso sottolineando che “è ora di impegni seri in direzione dell’occupazione, stare con la gente e per la gente, recependone i bisogni e le istanze”. Nella stessa missiva, l’interessato ha voluto ricordare all’attuale assessore regionale ai Lavori pubblici, Luigi Incarnato “che aspettiamo ancora un suo sopralluogo sulla strada Medio Savuto – Piano Lago”. “La strada – ha detto – è la in condizioni da terzo mondo e chissà  tra alba e tramonto quanto tempo passerà  ancora”.
 
Gaspare Stumpo
 
 
Nella foto: Lillo Sciarratta.
 
 Fonte della Notizia: Il Quotidiano della Calabria – Ed. Cosenza e Provincia.
 
 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com