Rogliano, il clima politico si fa sempre più pesante

L’Unione risponde al documento diffuso dall’Udc

 

E’ RIPRESO a ‘riscaldarsi’ il clima all’interno del mondo politico locale, con prese di posizione (a volte anche dure) da parte di esponenti o di gruppi dirigenziali che fanno riferimento ai due poli. Botte e risposte che già da tempo vedono protagonisti da una parte L’Unione (Rifondazione Comunista – PD), dall’altra i partiti del centrodestra, con Forza Italia, An e Udc tra più attivi. Al centro dello scontro c’è il tema della sanità e più in generale le scelte che attengono all’amministrazione della cittadina. Ma è soprattutto quello legato alle vicende del presidio S. Barbara che, dopo la ‘tregua’ di alcuni mesi, è tornato ad essere l’argomento principe della diatriba. E mentre il centrosinistra difende il suo operato (compreso quello dell’Amministrazione comunale) con la convinzione di produrre azioni giuste sia sul piano politico che sul piano istituzionale, il centrodestra continua a dare battaglia esprimendo riserve, avanzando confronti e preannunciando ulteriori prese di posizione. Dopo la nota di venerdì, L’Unione ha definito “infantile e ridicola” l’opinione del segretario dell’Udc di Rogliano, Romolo Geracitano. Il centrosinistra ha risposto alle affermazioni dei dirigenti centristi ribattendo e sostenendo che “Geracitano pur di dire qualcosa racconta una montagna di bugie”. Il riferimento è al possibile trasferimento della sede del Corpo Forestale dello Stato – “una notizia vecchia di almeno un mese – si legge in un documento – tanto che il nostro sindaco si è già attivato garantendogli (al CFS, nda) i nuovi locali”. Nel comunicato di ieri i rappresentanti de L’Unione si sono soffermati sul “rientro” del Centro per l’Impiego ma anche sulla questione della discarica rsu di S. Mauro, che potrebbe essere aperta. “Perché non ci dice (Geracitano, nda) come fare per non aggravare di più i cittadini? Purtroppo bisogna dirlo – hanno detto gli interessati – anche questo è un problema che ereditiamo rispetto al quale la precedente Amministrazione ha letteralmente dormito”. E, infine sull’ospedale: “se negli anni in cui ha governato il centrodestra ci fosse stata solo la metà dell’attenzione che c’è stata nell’ultimo anno sul S. Barbara, nessuno avrebbe mai osato metterlo in discussione. Abbiamo ereditato un ospedale chiuso. Oggi è rinato. Questa è la verità che non piace a Geracitano ed a i suoi colleghi di partito di oggi, che hanno sfasciato Rogliano negli ultimi cinque anni”.

 

G.S.

 

 

Nella foto: il capogruppo consiliare  de L’Unione, Ferdinando Aiello.

 

 

Fonte della Notizia

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com