“Il Savuto escluso dal progetto di metroleggera”

Documento polemico del coordinamento zonale Pdl

 

I DIRIGENTI del Coordinamento zonale del Pdl in una nota delle scorse ore muovono critiche all’Amministrazione Provinciale di Cosenza, in particolare all’assessore Giuseppe Gagliardi, parlando di inadempienze circa la stesura del nuovo Piano dei Trasporti. Nel documento di ieri il centrodestra accusa il presidente Mario Oliverio “di aver penalizzato fortemente quel territorio (il Savuto, nda) escludendolo dal percorso della Metropolitana leggera che prevede solo il collegamento Rende-Cosenza, nel silenzio e nell’indifferenza degli assessori provinciali e sindaci-consiglieri provinciali del Savuto”. Secondo il Pdl “nel settore dei trasporti la Provincia di Cosenza registra uno fra i più importanti dei numerosi fallimenti collezionati negli ultimi cinque anni” e lo steso Oliverio “non passerà certo alla storia per aver rivoluzionato i servizi della mobilità pubblica, oppure per avere quantomeno contribuito a risolverne criticità e disservizi”. “Al contrario – proseguono gli interessati – la problematica dei trasporti pubblici resta uno dei nodi più dolenti nel cosentino nonostante i progressi, purtroppo piccoli, che si sono potuti registrare, ma certamente non grazie alle locali amministrazioni di centro-sinistra che da troppi anni producono solo parole”. Ponendo l’accento pure sulla attività del Consorzio Intercomunale Servizi Pubblici (Cisp), il coordinamento dirigenziale del Pdl del Savuto sottolinea, tra le altre cose, che il presidente Giuseppe Carratta “anziché sperticarsi in encomi e panegirici, avrebbe svolto meglio il suo compito se si fosse preoccupato di difendere e sostenere l’estensione del percorso della Metropolitana leggera da e verso il Savuto e la PreSila, territori – si legge nella nota – sempre più abbandonati”.

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nella foto: scorcio di Rogliano.

 

 

Fonte

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com