Mangone, a breve l’istituzione del “Museo del pane”

Ospiterà strumenti-utensili dell’arte panificatoria

 

I MUSEI, si sa, custodiscono e mettono in esposizione i tesori di una civiltà, di un’epoca, di una cultura. Nulla di strano allora, se a Mangone, a finire nelle teche espositive saranno gli strumenti, le tecniche e i prodotti legati all’arte che più di tutte, da secoli, contraddistingue questo borgo in tutta la regione: quella della panificazione. Il pane di Mangone, da sempre vanto del paese, sarà infatti il protagonista di un vero e proprio museo, previsto in un importante PIAR (progetto integrato per le aree rurali) al quale hanno aderito molti centri della valle del Savuto. Mangone, paese capofila del progetto, ospiterà uno dei punti di questa rete museale dedicata alle tradizioni, alle tipicità e alla cultura dei vari borghi, alla quale sarà possibile accedere anche telematicamente attraverso delle consolle, evocativamente chiamate “totem” – posizionate nei punti strategici della valle. Il museo del pane ospiterà dunque gli strumenti e gli utensili dell’arte panificatoria tradizionale, esposizioni fotografiche e quant’altro utile a riscoprire e valorizzare questo antico mestiere. Il progetto, del quale si è discusso anche in un recente Consiglio comunale, oltre a preservare tradizioni e cultura dei borghi, si pone l’obiettivo di aumentare l’attrattività turistica della zona e di creare proficue collaborazioni con gli istituti scolastici e, perché no, con l’Università della Calabria. A Mangone, il museo si pone in continuità con la “Festa del pane” – manifestazione gastronomica e culturale che da due anni si svolge a fine estate. Inizialmente previsto nella costruzione lignea che sorge nel verde attrezzato di Piano Lago, il Museo del pane, dovrebbe essere allestito, per prevenire possibili atti vandalici e per inquadrarlo nella più suggestiva cornice del centro storico, nei locali sottostanti il municipio. L’investimento in attrezzature e materiale espositivo per la creazione del museo del pane si aggira attorno ai cinquantamila euro.

 

A. C.

 

Nella foto: panorama di Mangone.

 

 

 Fonte

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com