Terremoto sul Pollino, situazione in continuo monitoraggio

IL DIPARTIMENTO della Protezione Civile continua a monitorare la situazione e gli interventi nelle aree del Pollino colpite dal terremoto del 26 ottobre scorso, nell’ordinaria attività  di sorveglianza del territorio. La struttura Dipartimentale, alle ore 11.00 di questa mattina, ha mutato lo stato di configurazione che in precedenza risultava essere di Vigilanza.

Sono 16 le scosse di terremoto, tutte di magnitudo inferiore a 3, ad eccezione di due con magnitudo 3.1 delle ore 04.37, e 3.2 delle ore 11.13 – registrate oggi fino alle ore 11.00 dalla rete di monitoraggio dell’Ingv nell’area tra Mormanno (CS) e Rotonda (PZ) e Laino Castello. Tutti i dati sulla sequenza sono pubblicati sul sito www.ingv.it.

Le Regioni proseguono nelle attività  di sopralluogo per le verifiche di agibilità , condotte dai propri tecnici e dai vigili del fuoco, e di ispezione della rete idrica. Attualmente risulta interdetto l’utilizzo di acqua potabile nel Comune di Mormanno e analoga Ordinanza sindacale pone delle restrizioni sull’uso dell’acqua per uso potabile, sino alla serata di domani, nel Comune di Rotonda.

Proseguono intanto le attività  di assistenza alla popolazione che non ha fatto rientro in casa questa notte, coordinate dai centri opertivi istituiti sul territorio.
 

Fonte: Regione Calabria, Dipartimento Presidenza – Settore Protezione Civile.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com