Bianchi, la biblioteca nel Catalogo Collettivo Nazionale

DOPO la stipula della convezione tra Comune di Bianchi e la Biblioteca Nazionale, prende corpo il progetto SBN. Da qualche mese, il direttore della Biblioteca Nazionale di Cosenza, Elvira Graziani ha autorizzato il distaccato temporaneo presso la Biblioteca comunale di Bianchi un proprio addetto, il signor Gregorio Manfredi, con lo scopo di creare un catalogo locale aggiornato e di partecipare al catalogo unico nazionale con l’inserimento del proprio patrimonio librario e documenti storici (Museo delle pergamene del 500). Un progetto culturale interessante che sta molto a cuore all’Amministrazione comunale di Bianchi, in particolare all’assessore alla Cultura Pasquale Taverna (nella foto, con il gruppo di lavoro) che sin dal suo insediamento (quattro anni addietro)  e dopo  l’inaugurazione  della biblioteca luglio 2010 alla presenza dell’assessore provinciale Maria Francesca Corigliano ha coltivato questo suo obiettivo. “Un lavoro e un impegno non facile – ha confessato l’assessore Taverna –  visto che la cultura è tutta in salita, tale da  non poter consigliare più di tanto a frequenza della Biblioteca. Nonostante ciò – prosegue l’assessore – supportato dal sindaco Francesco Villella e da alcuni volontari, Rino Pascuzzo e Saverio Bianco, ho organizzato numerose iniziative culturali  proprio nella sede della biblioteca (presentazione di libri, convegni, proiezioni, ecc.) non ultima “Regala un libro alla biblioteca”. L’appello ha avuto un grosso successo e dopo numerosi testi donati da alcune importanti case editrici (Rubbettino, Pellegrini, editrice Nord, il Mulino e Regione Calabria, Provincia Cosenza, ecc.) nel mese scorso è arrivata attraverso la Biblioteca Nazionale di Cosenza una grossa donazione. Una intera biblioteca, poco più tremila volumi dalla compianta professoressa Carla Quagliariello arricchiscono la locale biblioteca. In questi giorni, l’addetto della Biblioteca Nazionale, coadiuvato da alcuni dipendenti del Comune e da Erica Moraca e Rino Pascuzzo, volontari  sta lavorando al progetto SBN che permette un’ampia forma di cooperazione interbibliotecaria rendendo disponibili ai fruitori non solo i propri cataloghi ma anche i documenti esistenti nelle altre biblioteche SBN a livello locale e nazionale. La biblioteca,  si impegna  a favorire il prestito interbibliotecario fornendo in originale o in copia i documenti richiesti. Con queste premesse si favorisce agli interessati una consultazione veloce  efficiente. “Il risultato del progetto – ha dichiarato l’assessore Taverna- è gratificante e colloca la Biblioteca comunale in una delle prime nella Provincia e nel Savuto a percorrere questa strada. Il sistema SBN –aggiunge ci da l’opportunità  di consolidare relazioni e contatti in ambito nazionale e di promuovere il territorio attraverso la valorizzazione dei beni archivistici e librari posseduti dal Comune”.

Data: 24 agosto 2013.

Fonte: Amministrazione comunale di Bianchi (Cosenza).

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com