Rogliano, vertenza presidio ospedaliero Santa Barbara: il Partito Democratico “bacchetta” il gruppo Da adesso in poi

Franco Bernaudo 2“Il Partito Democratico di Rogliano non è intervenuto, fino ad oggi, sulla vicenda del trasferimento di alcuni reparti e di alcuni servizi dal Mariano Santo al Santa Barbara, perché il Sindaco e l’Amministrazione Comunale l’hanno seguita e la stanno seguendo in maniera efficiente ed efficace.

Lo fa oggi per dare delle risposte corrette, a fronte di alcune dichiarazioni lontane dalla verità e di un modo di fare del tutto inconsueto, del gruppo civico “Adesso in poi”. Lo stesso gruppo civico che pubblicamente richiama all’unità deve essere conseguenziale con quanto afferma.

Certo hanno dovuto fare uno sforzo enorme per parlare del Santa Barbara. Nelle loro azioni hanno sempre condiviso le scelte del duo Scopelliti/Gangemi con le quali di fatto è stato smantellato l’Ospedale roglianese. Se oggi il Santa Barbara si trova nell’Azienda Ospedaliera di Cosenza è grazie alle battaglie fatte dai sindaci del Savuto che hanno impedito che il nosocomio roglianese andasse nell’ASP così come previsto dal famoso decreto 18/2010 firmato da Scopelliti.

È bene rammentare che tutto quello che è stato chiuso al Santa Barbara porta la firma di Gangemi, non certamente nostro amico, ma dei rappresentanti del gruppo civico, i quali lo hanno portato nei bar per parlare del Santa Barbara : allora non si faceva appello all’unità!

Il Sig. Gangemi è la stessa persona che insieme a Scopelliti venne a Rogliano a promettere tante cose tra cui il mantenimento del Punto di Primo Intervento chiuso qualche settimana dopo. Cerchiamo di non fare demagogia su queste cose perché non solo i cittadini, ma anche voi, conoscete tempi e fatti di tutto quello che è successo in questi anni.

Anche sull’AMACO si arriva in ritardo visto che agli atti del Sindaco di Cosenza c è un richiesta del Sindaco di Rogliano il qualche ha già avuto interlocuzione sia con il Sindaco Occhiuto che con l’Assessore Mayerà con i quali si è convenuto che il prolungamento su Rogliano potrà avvenire una volta superati i problemi tecnici-amministrativi di cui si sta parlando in questi giorni.

Non confondiamo i rapporti istituzionali con altri tipi di rapporti.

Il ruolo della politica è anche quello di educare la gente ed informarla correttamente sugli eventi: se riusciamo a farlo senza condizionamenti, daremo un grande aiuto al territorio di Rogliano e del Savuto”. Così, in una nota, il responsabile cittadino del Partito Democratico, Franco Bernaudo (nella foto).

Data: 31 marzo 2015.

Fonte: Partito Democratico – Circolo di Rogliano (Cosenza).

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com