Rogliano. Sorrisi e grande energia al primo ‘Festival dei Colori’. L’iniziativa ha richiamato giovani da tutto il sud Cosentino

Rogliano, Festival dei ColoriMUSICA, divertimento, socializzazione. E’ bastato poco per creare un’atmosfera per la quale gli unici eccessi, oltre ai sorrisi e alla grande energia, sono stati rappresentati da schizzi d’acqua e nubi di polveri che hanno determinato un curioso quanto suggestivo arcobaleno in movimento. A Rogliano il primo ‘Festival dei Colori’ (nella foto) ha richiamato giovani e giovanissimi dall’area del Savuto e da altre comunità del sud Cosentino. Decine di ragazzi e ragazze che hanno saputo coinvolgere e coinvolgersi dando vita ad uno spettacolo spassoso e colorato. Curata dall’assessorato alla Cultura, l’iniziativa si è svolta domenica scorsa all’interno della villa comunale. Caratterizzato da volti e magliette dipinti in un vortice di danze e abbracci dalle tonalità più svariate l’evento, così come in altre parti del mondo, ha tratto ispirazione dal famoso Holi Festival, l’antica ricorrenza induista che celebra l’arrivo della primavera e con essa la voglia di gioire e consolidare le relazioni e i sentimenti tra le persone. Una sorta, dunque, di trionfo del bene sul male. Nell’occasione sono state utilizzate polveri pigmentate (gulal) ricavate dal mais, quindi biologiche, che al calar della sera hanno prodotto uno spettacolo di tipo fluorescente. Alla manifestazione roglianese hanno partecipato anche gli studenti della University of Washington di Seattle impegnati nell’edizione 2015 di ‘Italian Studes Program in Italy’ che in questi giorni si sta avviando alla conclusione.

Gaspare Stumpo

Data: 09 giugno 2015.

Fonte: ‘Cronache del Garantista. Calabria’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com