Rogliano, Cristina Guzzo si dimette dalla commissione consiliare per le Politiche istituzionali. “Solo chiacchiere”

PREANNUNCIATA nello scorso Consiglio comunale e ora formalizzata con una lettera indirizzata al sindaco Giovanni Altomare e al presidente della Commissione Morena Salvino – il consigliere Cristina Guzzo del gruppo Esserci per Fare in seno al Consiglio comunale di Rogliano – ha rassegnato le sue dimissioni dalla Commissione Consiliare Permanente per le Politiche Istituzionali e Programmazione Economica.

La Guzzo con enorme dispiacere e rammarico motiva la decisione assunta – concorde al gruppo politico che rappresenta – dopo aver più volte constatato ed evidenziato limiti di funzione della stessa commissione ridotta a luogo in cui leggere i documenti che di lì a poche ore sarebbero stati portati all’attenzione del Consiglio e non come luogo in cui si formano i documenti, in modo da garantire poi allo stesso Consiglio un lavoro costruttivo e consapevole.

Inoltre, ricorda che la stessa maggioranza, nel bocciare la proposta – formulata dalla stessa Guzzo – di istituzione di una commissione per la razionalizzazione della spesa, ha affermato che tale funzione sarebbe stata svolta dalla Commissione Consiliare Permanente per le “Politiche Istituzionali e Programmazione Economica”. Nell’evidenziare che con le chiacchiere non si fa politica, si palesa agli occhi di tutti che dopo tale bocciatura la Commissione, non solo non ha mai discusso di possibili ipotesi di razionalizzazione della spesa, ma addirittura non ha mai discusso del piano di rientro su cui la maggioranza dice di lavorare da otto mesi!

“Il Comune di Rogliano ha bisogno di organi che nell’espletamento effettivo del proprio mandato e della propria funzione siano veramente utili e diano delle concrete risposte ai cittadini. Così sino a oggi – ha spiegato Cristina Guzzo – non è stato più volte in seno alla Commissione medesima, nonché in seno al Consiglio, ho invitato tutti a riflettere su tale sbagliato modus operandi, ma nulla è cambiato se non in peggio. Ribadisco: nessun confronto effettivo e nessuna proposta è mai scaturita dal confronto in Commissione. Spero che si prenda coscienza del problema e del grave momento che questo Comune sta attraversando e che decisamente si cambi rotta e che questo mio gesto, sul quale tanto ho riflettuto, possa contribuire in tal senso.

Eppure le ipotesi di razionalizzazione della spesa sono tante, e non ci accontentiamo di sentirci dire che in futuro sicuramente, modificando lo stesso piano di rientro, saranno fatte. Nessuna traccia per l’unificazione dell’ufficio tecnico; nessuna traccia per la razionalizzazione dell’Ufficio del Giudice di pace; nessuna traccia di entrate strutturali E così via. I cittadini sono stanchi di pagare per gli errori altrui. E allora sei in seno al consiglio comunale non ci consentono di essere costruttivi, lo saremo dall’esterno. A breve la costituzione di un comitato che approfondirà le proposte di razionalizzazione della spesa che il gruppo esserci per fare è già pronto a proporre. Certi che altre proposte proverranno dei cittadini che amano Rogliano e vogliono contribuire alla sua rinascita!”.

Data: 05 settembre 2017.

Fonte: Gruppo consiliare ‘Esserci per Fare’ (Rogliano Cs).

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com