Don Serafino Bianco e don Davide Gristina si presentano alla Comunità parrocchiale di Rogliano: “veniamo con gioia tra Voi”

VENIAMO con gioia ma anche con molta trepidazione”. Si è svolta nella mattinata di ieri, in forma semplice, la cerimonia di insediamento dei nuovi due parroci di Rogliano, don Serafino Bianco e don Davide Gristina, che per nove anni (ad novennium, secondo la prassi del Diritto Canonico) guideranno le Parrocchie di San Pietro e di Santa Lucia. “Questa è una Comunità che ha una bella storia e tante tradizioni, anche religiose. Rogliano ha dato i natali a sacerdoti importanti e oggi – ha ricordato don Serafino – questa tradizione prosegue con Mario (Rota, seminarista, nda) per il quale la nostra preghiera è costante”. Nel corso della celebrazione Don Bianco ha citato le figure di don Antonio Bartucci e di don Saverio Spadafora, due preti “di grande cultura” scomparsi da poco. Poi ha ringraziato i suoi predecessori: don Fausto Cardamone e don Santo Borrelli. “Nel solco tracciato da loro – ha detto – continueremo il nostro lavoro”. L’iniziativa relativa all’ingresso di don Serafino e don Davide ha previsto tre distinte concelebrazioni eucaristiche: Chiesa di San Giorgio (ore 8.00), Chiesa di San Domenico (ore 10.00) e Chiesa di San Pietro (ore 11.30). All’evento hanno partecipato i sindaci di Rogliano, Giovanni Altomare, i sacerdoti don Andrea Lirangi (vicario foraneo) e don Pasquale Panaro, altre rappresentanti delle istituzioni, dei movimenti e delle associazioni cattoliche. I due parroci hanno ringraziato i presenti per l’accoglienza, in particolare le Suore Canossiane, il diacono e i ministranti. “Ma il ringraziamento più grande – ha aggiunto don Serafino – va alla Immacolata Concezione, alla quale affidiamo i nostri cuori, la nostra vita, il nostro percorso nella Vigna del Signore”. Nel corso dell’omelia, sulla scorta del Vangelo di Matteo, il sacerdote ha parlato di libertà e responsabilità, invitando l’Assemblea a mettere da parte egoismi e indifferenza. La Santa Messa del Duomo (nelle foto e nel video) si è conclusa con una preghiera davanti all’altare della Vergine (Patrona e Regina della Città di Rogliano) e con il canto del Tota Pulchra. “Maria ha indicato la via ai Discepoli, Gesù Cristo, dicendo loro <fate ciò che vi dice>. Anche noi – ha concluso don Bianco – siamo qua per fare insieme la volontà del Signore”. L’evento che sancirà l’inizio ufficiale del mandato pastorale dei due nuovi parroci avverrà nelle prossime settimane, in forma solenne (presumibilmente a dicembre) alla presenza dell’arcivescovo metropolita di Cosenza-Bisignano, mons. Francescantonio Nolè.

Gaspare Stumpo

Data: 11 settembre 2017.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com